ARIETE NEL QUADRANTE DELL’INDIVIDUALISMO

 

 
I primi tre segni dello Zodiaco, Ariete Toro e Gemelli, rappresentano quel quadrante, i primi 90°, del cerchio astrologico che irradia i valori dell’individualismo, dell’egoismo, del pensare a se stessi, in modo sostanzialmente diverso da tutti gli altri segni. L’Ariete, domicilio di Marte ed esaltazione del Sole, lotta per la libertà che egli stesso si concede di “fare quello che voglio” , il Toro, venusiano,  lotta per “investire in ciò che mi conviene” ed i Gemelli, mercuriale, lotta per “pensare quello che voglio”. Spesso in un Quadro Natale quando notiamo una prevalenza di questi tre segni, abbiamo davanti un soggetto combatte una battaglia molto personale su tutti i fronti, lavorativo, nell’ambito dei rapporti intimi, a livello spirituale, che in genere si manifesta una forte agitazione, una innata irrequietezza. Presi insieme i tre segni di cui sopra rappresentano i tre momenti di una legge e sequenza fondamentale che lega il cosmo ed il suo movimento, che sono rispettivamente impatto, inerzia, dispersione. L’impatto dell’Ariete è equivalente alla forza del profondo seme invernale che usando il calore solare buca la terra a primavera.
L’Ariete è il primo segno dello zodiaco, e questo è più o meno come i nati sotto questo segno si vedono: al primo posto, anche quando non lo sono affatto. Questo valore Arietino è presente al di là del segno anche quando il Sole di nascita è strettamente congiunto l’Ascendente. Ariete è il leader che preferisce avviare, piuttosto che completare una iniziativa.  I nati sotto questo segno sono spesso chiamati i pionieri dello zodiaco, ed è il loro viaggio senza paura verso l’ignoto che affronta e crede di vincere ogni giorno. Dietro quell’aspetto marziale e rigido, l’Ariete è un fascio di energia e dinamismo, una sorta di pifferaio magico, che coinvolge con il suo fascino e carisma. L’alba di un nuovo giorno, con tutte le sue possibilità, è pura beatitudine di un Ariete. Spesso si considera l’Ariete un segno generoso, altruista, ma nella pratica astrologica ho spesso notato che nasconde quel terribile difetto che consiste nel dare inizialmente con generosità, ma anche di riprendersi (o tentare di riprendersi) tutto quello che ha dato, se le cose vanno storte. Il perché di questo aspetto è semplicemente legato alle crisi di rabbia (Marte) che spesso dominano la vita di un Ariete. Marte è un pianeta orribile che coincide con tutti i terribili conflitti che attanagliano il genere umano sin dall’inizio della su Storia.
Ariete è governato da Marte. Dando una sbirciatina alla mitologia romana, troviamo che Marte era il Dio della Guerra.
L’elemento associato con l’Ariete è il Fuoco. Pensate azione, entusiasmo e un ardente desiderio di giocarsi tutte le partite della vita. Il Sole transita nell’Ariete approssimativamente  fra il 20 Marzo e il 20 Aprile.
L’Ariete generalmente gode di buona salute, ma anche se è dotato di grande energia, è incline a soffrire per i propri entusiasmi ed eccessi, scarsamente diplomatico ma senz’altro spontaneo e sincero fino al punto di concludere anche in perdita i propri rapporti, spesso senza tenere in alcun conto le conseguenze delle sue azioni e delle proprie parole, ed altrettanto sovente in grado di ricadere negli stessi errori già commessi, ma sempre pronto a riprendersi e a rialzarsi. Il segno ha i suoi amici in Leone e Sagittario che generosamente gli perdonano tutti quei momenti in cui dimostra troppa impulsività e scarsa intelligenza, ma dà parecchio fastidio a Cancro Capricorno Vergine e Bilancia, che lo trovano spesso incoerente, poco consistente se non addirittura orgoglioso, arrogante,  superbo, presuntuoso, altezzoso, troppo vanaglorioso e vanitoso.

ARIETE NEL QUADRANTE DELL’INDIVIDUALISMOultima modifica: 2013-03-26T12:46:32+01:00da pabloandres
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento