MARTE IN DIGNITA’

Il 13 Marzo 2013 Marte esce definitivamente dal gruppo di 6 pianeti nel segno dei Pesci ed entra in Ariete.

 

 

 

Parole chiave: l’energia è ora diretta in azione vigorosa, senza intermediari, senza diplomazia.

 

 

 

Simbolo: Un cavaliere che cavalca in battaglia.

 

 

 

Questo tipo di energia rappresenta il bisogno di eccitazione, la grinta, la brama di vittoria. Invece di aspettare che le cose accadano, ed il momento giusto (Bilancia), Marte in Ariete segna il ciclo della ricerca affannosa di nuovi campi da conquistare con una ambizione che assume forme gigantesche. Marte è la spinta che ci fa credere di di essere unici padroni del nostro destino e sotto il suo influsso ci si comporta come se tutto fosse a noi dovuto. Se i suoi impulsi non sono controllati si corre il rischio di diventare schiavi dei propri desideri. Solo quando ci si rende conto che controllare il destino significa innanzitutto controllare se stessi, vincere se stessi, si fa fatica a conquistare la vera libertà.

 

Questa simbologia di Marte, Ariete punto Vernale, Alpha, la primavera, richiamano il concetto della rinascita Pasquale, in arrivo tra pochi giorni. Dopo quaranta (alcuni dicono 44) giorni di Quaresima e l’esilio volontario nel deserto (Pesci) si è pronti a ricominciare a combattere. Concetto altamente virile e combattivo, robusto e vitale. Che ha bisogno di essere guidato trovando il suo equilibrio nel segno opposto della Bilancia, il segno che marca il riappropriarsi prima di tutto di se stessi, di migliorare il nostro modo di pensare e di percepire il mondo, di relazionarci con la parte più intima e reale di noi stessi, con concentrazione, chiarezza, che spesso non è la ricerca di nuove sensazioni, ma piuttosto il riscoprire, re-imparare e ricreare il nostro equilibrio ed il nostro benessere interiore.

 

Marte-Ariete pone l’accento sulla sessualità robusta ed appagante, odia la routine e ci spinge continuamente a lottare per i nostri ideali.

 

 

 

Quando afflitto in un quadro di nascita, questa vulcano di energia combusta può essere incline agli incidenti. Vi è la necessità di prendere tutte le precauzioni, evitando impazienza, rabbia, ed irritazione, che anche un modo di consumare energia senza uno scopo preciso. In questo caso Marte senza la conoscenza di noi stessi e l’intelletto si esaurisce in sforzi inutili.

 

 

 

“Siamo mortali che sognano l’immortalità?

 

Perché non immortali che sognano un’impossibile limitatezza?”

 

(Chuang-Tzu)klee_nero1.jpg
MARTE IN DIGNITA’ultima modifica: 2013-03-13T13:02:00+01:00da pabloandres
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento