L’EFFIMERO

domenica 17 febbraio 2013

L’EFFIMERO

 

La mia pagina di astrologia ha raggiunto ben 175.136 persone negli ultimi 7 giorni. Questo dato mi rende molto felice in quanto dimostra un buon interesse degli utenti del web per gli argomenti da me trattati. Nell’ultimo post ( e questo di oggi ne è la continuazione) accennavo alle Utopie.

U-topos, dal greco significa luogo che non c’è. L’Utopia in sé e per sé è altamente deludente ed è quindi una malattia, un malessere dell’anima. L’Utopia concettualmente appartiene alle tematiche del segno dell’Acquario. Come molti già sanno dall’anno 1920 circa (Roaring Twenties, gli anni ruggenti) viviamo nell’Epoca dell’Acquario, corrispondente in senso cronologico ad una rivoluzione sistemica ed ad una prima crisi collettiva del sistema bancario (Black Tuesday, Ottobre 1929)

In senso astronomico questa data segna l’inizio dell’epoca successiva a quella dei Pesci, e del Cristianesimo. Infatti dagli anni ’20 nasce parallelamente al sistema vigente l’avvento dell’interesse nelle discipline esoteriche orientali quali Buddismo, Taosimo, I-Ching, nella medicina olistica, nella naturopatia, nell’aldilà con o senza spiritualità, e nella spiritualità con o senza religioni. L’Acquario è un segno astrologico legato alla collettività ed ai gruppi, ai comportamenti tali e quali a quelli che oggi si definiscono in termine generico WEB ovvero un’entità immateriale, inesistente, amorfa, reticolare. Perché inesistente se anche io la uso? L’Acquario in astrologia si colloca al 11o posto, si contrappone al Leone, e quadra sia Toro che Scorpione. Il Leone è segno di nobiltà d’animo e di dignità. Il Toro è segno invece resistente ai cambi lo Scorpione un segno di potere. In sostanza già per la sua collocazione temporale l’Acquario rappresenta il momento di ribellione al potere, alla realtà costituita, e all’inerzia ai cambi. Quindi, se è cambiare per il gusto di cambiare, l’Acquario crea instabilità. I successi che nascono sotto l’Egida dell’Acquario sono effimeri.
L’EFFIMEROultima modifica: 2013-02-17T12:16:10+01:00da pabloandres
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento