CANDIDO SI CANDIDA

Candido, o l’ottimismo (Candide, ou l’Optimisme in francese), talvolta Candido, ovvero l’ottimismo, spesso contratto in Candido, è un racconto filosofico di Voltaire che mira a confutare le dottrine ottimistiche ad esempio quella leibniziana. Lo scrittore francese fu stimolato sicuramente dal terremoto di Lisbona del 1755 che distrusse la città, mietendo molte vittime. Voltaire scrisse prima un poema sul cataclisma (1756) e successivamente redasse il Candido (1759). Voltaire scrive il Candido in un periodo successivo a numerose persecuzioni nei suoi confronti che l’hanno portato sulla via di una visione disincantata del mondo. Nonostante la presa d’atto dell’esistenza del male, non risulta, comunque, che Voltaire nel Candido esalti il pessimismo, quanto si limiti a stigmatizzare la pretesa di “vivere nel migliore dei mondi possibili”, precetto su cui Leibniz montò il cardine della propria filosofia. Non a caso l’illuminista francese incarna nella figura del precettore Pangloss il filosofo tedesco, intento ad istruire il giovane Candido a vedere il mondo che lo circonda con ottimismo, sebbene si succedano in continuazione controversie e disavventure.

 

Nel corso dei colloqui e consulti di questo periodo emerge spesso una certa  preoccupazione del consultante per le prossimo elezioni politiche 2013 che si terranno il 24 Febbraio, nella fase corrispondente al segno dei Pesci. A questo tipo di energie non è possibile dare risposte completamente positive od ottimistiche. Date le caratteristiche di questo segno, che vive di solito immerso nel marasma e nel caos più totale, le energie quindi prevalenti che stanno per decretare l’inizio di una nuova fase politica in Italia sono ambigue, bipolari. E non vi è nulla, che provenga in questo momento dal segno opposto della Vergine, per attenuarne le conseguenze.  Ma quale Governo sarà? Un Governo che nasce quindi a seguito di un voto popolare il 23-24-25 Febbraio con un grafico (allegato) che indica Nettuno, Sole, Mercurio e Marte ( Mercurio retrogrado) in Pesci, Urano in Ariete, Giove in Gemelli, Luna tra Leone e Vergine opposta allo Stellium in Pesci, Saturno e Nodo Nord congiunti in Scorpione, e Plutone in Capricorno, segna una ripresa delle speranze popolari che si riallacciano al grande trigono tra Saturno ed i pianeti in Pesci, ma che verranno presto deluse, con Giove in Gemelli retrogrado (in esilio) quadrato Venere e Nettuno congiunti agli ultimi gradi dell’Acquario. L’aspetto però più interessante è sicuramente Mercurio Retrogrado in Pesci. Mercurio è il pianeta del sistema solare più vicino al Sole. In astrologia, indica il tipo di intelligenza, l’astuzia, l’apprendimento, l’agilità e la lucidità mentale, lo spirito critico, i riflessi e le capacità comunicative dell’individuo. In altre parole, Mercurio indica il modo di pensare e di reagire delle persone agli stimoli intellettuali. Al di là dei nomi  e dei partiti politici vincenti o perdenti è chiaro che quello a venire sarà un governo debole, anzi debolissimo. Mercurio retrogrado è segno dell’incomprensione, dell’inganno e dell’inciucio, ma visto come si presenta la campagna elettorale, con più di duecento simboli presentati sin dall’inizio (alcuni dei quali rifiutati, ma sono pochi) con una enorme quantità di impresentabili nell’arena politica, è chiaro che il proposito fondamentale di questa esagerata possibilità di scelta abbia come mira confondere le idee, gettare sabbia negli occhi del povero elettore, che di problemini ne ha già tanti senza bisogno di aggiungerne altri come cercare di capire cosa sta succedendo in questo momento nella politica italiana.

 

Infatti il segnale di Mercurio è chiaro.  A parte la dannata fretta che impone Giove nell’aereo Gemelli, alla ricerca di eventuali soluzioni ai problemi economici, che sono quasi sempre improntate a far girare i tavoli per vedere cosa succede, o semplicemente a qualche forma di improvvisazione o dilettantismo, questo Mercurio e’ manchevole nell’aspetto fondamentale, che sarebbe quello di dare al popolo qualche sicurezza e garanzia per il futuro, e si concretizzerà facendo crollare un gran numero di illusioni, una dopo l’altra. Una vera e propria ripresa economica, indicono gli astri, sarà possibile solo con l’ingresso di Saturno in Sagittario, nel campo di Giove,  nel 2015. I candidati che si candidano adesso quindi sono poco candidi davvero, e nascondono i loro veri propositi. In questo panorama si consolida l’antipolitica ed i partiti di frangia, i personaggi minori.

 

Bisogna allora ricordarsi sia di Dante, “NON TI CURAR DI LORO MA GUARDA E PASSA”, ma in modo particolare del maestro di tutti gli esoterici che ci sconsiglia prendere parte a questi riti collettivi, campagne elettorali, show mediatici e promesse,  potenzialmente dannosi:

 

 

 

” Richiamandoti a questi principi, ti ricorderai

 

 facilmente delle cose che più a lungo ti spiegai e che qui sono riassunte. Ma evita di intrattenerti

 

 alla folla; non perché io voglia impedire che ne venga a conoscenza, ma perché non voglio esporti

 

 alle sue derisioni. Chi si somiglia si congiunge, e tra persone dissimili non può esistere amicizia.

 

 Queste lezioni devono essere udite da pochi, o presto non ve ne saranno più del tutto. Esse

 

 posseggono qualcosa di così particolare che spinge i malvagi ancor più verso il male. Guardati

 

 dalla moltitudine, perché questa non comprende la virtù di tali discorsi”

 

 

 

 (Ermete TrisErmete Trismegisto dal greco antico Ἑρμῆς ὁ Τρισμέγιστος, in latino Mercurius ter Maximus, è un personaggio leggendario dell’età ellenistica, venerato come maestro di sapienza e ritenuto l’autore del Corpus hermeticum. A lui è attribuita la fondazione di quella corrente filosofica nota come ermetismo.)
CANDIDO SI CANDIDAultima modifica: 2013-01-18T13:07:48+01:00da pabloandres
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento