FIN CHE LA BARCA VA LASCIALA ANDARE

mercoledì 1 maggio 2013

 

 

Cantava Orietta Berti , nata sotto il segno dei Gemelli, ma con un bel Mercurio in Toro che le fece non solo azzeccare tutta una serie di melodie tremendamente popolari, ma anche guadagnare l’epiteto di usignolo, Capinera di Cavriago. Fin che la barca va, Orietta Berti cantava e la canzone inziava
Il grillo disse un giorno alla formica: “il pane per l’inverno tu ce l’hai”, 1° maggio, festa, sono tutte belle le assonanze con il segno del mese, il Toro ed iniziative del pianeta reggente, Venere. Con Mercurio nel campo di Venere terrestre, non abbiamo tanto bisogno (Toro, esilio di Marte) di sentirci artefici della nostra vita, “artefici del proprio destino” che starebbe a significare che ciascuno di noi non solo può, ma che addirittura deve, mettersi a remare in continuazione, e persino contro corrente, per portare la propria barca nelle direzioni anche più improbabili, includendo nel novero di queste prerogative, per così dire, inalienabili, anche quelle di prendere le rotte della solitudine, della tristezza e addirittura della autodistruzione. No, no il Toro vuole solo godersi la vita, la bellezza, i piaceri sensuali, quelli della carne, oppure l’arte, i profumi, le forme, i colori. Il Toro disdegna sia lo Scorpione troppo contorto e sofferente, ma anche il Leone e l’Acquario, che devono essere sempre al centro dell’attenzione. Come dice l’Orietta anni ’70, se la barca la lasci andare nel verso della corrente, andrà tutto bene, anzi benissimo, evitando di tentare l’impossibile, di cercare improbabili libertà, credere, o essere costretti a credersi, onnipotenti o tali, non aiuta. Passiamo i nostri giorni ad arrovellarci su come raggiungere quelle mete, ottenere quei risultati che ci siamo prefissi, su come rispettare quei tempi che ci siamo dati, su come tenere in equilibrio le centinaia di palline che facciamo costantemente volteggiare in aria, quasi fossimo dei giocolieri. Finiamo addirittura per colpevolizzarci se le cose non vanno per il verso “giusto”, se non raggiungiamo  gli standard prestabiliti, chiedendoci continuamente cosa avremmo potuto fare che non abbiamo fatto, dove abbiamo sbagliato, cosa avremmo potuto fare di diverso o di migliore che abbiamo dimenticato o trascurato. La risposta è  semplicemente: niente! Vi sono cose che per loro natura sfuggono al nostro controllo; ma accettare di essere impotenti di fronte a taluni eventi della vita, non significa necessariamente rinnegare la propria libertà. Non siamo mai privi di scelta; e non siamo mai vittime del destino.
La libertà non sta nel provocare gli eventi, ma piuttosto nel saper dare loro valore quando, e così come, essi arrivano.Cosa fare mentre la vostra barca va?  Ma un’infinita di cose! Godersi la vita, prendere la tintarella, ammirare il paesaggio, cantare, mangiare, e anche riposare!

Transiti

      

 
Foto di pabloandres50

La Luna transita stasera in congiunzione a Saturno nel segno dello Scorpione. Trattasi di un
transito breve, e come primo aspetto abbiamo le intolleranza alimentari. (Luna come stomaco-Cancro, Saturno come pesantezza, Scorpione come veleni, quindi bisogna fare attenzione alla dieta).
Saturno è per tutto Aprile il Pianeta del mese, e sarà in opposizione eliaca, quindi dopo il tramontare del sole, a partire dal 25-28 aprile quindi sarà ben visibile per tutta la notte nelle migliori condizioni. L’altezza del transito in meridiano sarà inferiore ai 40° ma il pianeta presenterà i suoi anelli ben spiegati verso di noi. I nostri antenati, sia perchè avevano probabilmente una vista migliore o perchè le notti erano chiarissime e meno inquinate, erano in grado di osservare gli anelli di Saturno ad occhio nudo.
Un altro aspetto fondamentale di questo passaggio Luna-Saturno è invece legato al fattore psicologico
depressivo, al sentirsi traditi o non considerati affatto, in quanto ci sono tante cose che ci possono dare fastidio proprio in questo periodo. Per la parte positiva questa congiunzione permette di valutare bene chi abbiamo davanti (con molta razionalità) e di quali persone possiamo fidarci, e nell’ambito personale rafforza i rapporti basati sulla reciproca fiducia e sul rispetto.
“Aspetti della Luna con Saturno” come descritti dalla Morpurgo:
Il Sole, con il suo calore, esprime soprattutto il grado di vitalità e il desiderio di affermazione dell’io, (oltre a rappresentare il soggetto “uomo” in generale), ma la sua simbologia è semplice, essenziale, si può dire che gli aspetti con gli altri pianeti si riflettono sulla sua carica vitale, che viene stimolata o frenata, mentre con la Luna si deve fare un discorso molto più complesso, poiché la Luna raccoglie in sé un’infinità di significati e simboli – e, data la sua vicinanza, risentiamo dei suoi influssi in modo particolarmente intenso. La Luna è la donna – in generale -, l’acqua dolce,la linfa nel corpo umano, il latte, il seno, l’infanzia, la mamma, la casa, l’emotività, la sensibilità, l’impressionabilità, la memoria, il sonno, il sogno…Saturno, signore del Capricorno, è nello Zodiaco opposto alla Luna, signora del Cancro e qui il discorso si fa per forza di cose più serio. Dove la Luna è fantasia, sogno, immaginazione…Saturno è razionalità, realismo, senso pratico. L’infanzia e la vecchiaia, la sensibilità e la durezza, l’acqua e la pietra…La Luna
rappresenta il nido protettivo della casa e della mamma, la famiglia, il focolare. Saturno l’ambizione, il sacrificio degli affetti, la solitudine. Un punto in comune c’è: la Luna è la memoria, Saturno la durata nel tempo, ecco un’alleanza micidiale: la memoria d’elefante !
Uno dei primi effetti di una congiunzione Luna-Saturno è l’inibizione dell’emotività, la rinuncia
all’infantilismo e già da bambini si ritrovano soggetti precocemente adulti, sono portati alla solitudine, alla meditazione, alla lettura, all’introversione. Da questo punto di vista anche il trigono ha degli effetti molto simili, aggiungendovi una grande forza interiore, la capacità di affrontare le prove della vita con responsabilità e distacco. Gli aspetti di quadrato o opposizione, inducono anch’essi a ricercare la solitudine, ma più che per vera disposizione, perché ci si sente inibiti nei confronti degli altri, con un senso di frustrazione e di esclusione, si può essere molto suscettibili e sentirsi spesso feriti nell’orgoglio. In occasione di ricerche particolari fatte sui sogni, si è osservato che in caso di aspetti negativi Luna-Saturno si è facilmente soggetti a incubi, a sogni che spaventano con protagonisti proprio la classica “strega” o il “mostro”…
Oltre alla sfera emotiva-interiore, quando Luna e Saturno assumono funzioni rapportabili all’aspetto
fisico o alle persone che circondano il soggetto o all’età, ecco che si possono fare molte altre
osservazioni. Potremo avere un’infanzia triste e severa, oppure una casa fredda e povera, un parente
anziano che a causa della salute cagionevole ci farà sacrificare parte della vita. A volte si tratta di una unione dove c’è una notevole differenza di età tra i partners (con qualunque aspetto), la ricerca della donna-madre o del marito-padre, oppure della moglie-bambina, può partire da motivazioni diverse, desiderio di sicurezza o nostalgia di maternità. Anche una maternità in età matura (una maternità in un’età in cui si potrebbe essere nonne, ricordiamo che con i transiti di Urano e Nettuno in Capricorno si è realizzato anche questo.”
Quando i miei clienti mi chiedono un consiglio di lettura astrologica di primo intervento cito sempre il nuovo trattato completo di astrologia teorica e pratica di Nicola SEMENTOWSKY KURILO,
ma anche la Morpurgo, seppure limitatamente all’obbiettivo di apprendere i fondamentali dell’astrologia moderna. Gli altri scrittori che consiglio invece per approfondire l’argomento sono Roberto Sicuteri (che è principalmente psicologo, ma si è occupato anche di astrologia) Stephen Arroyo, Liz Green, Robert Hand, e pochi altri. La vera Astrologia è un difficile e meraviglioso percorso di autoconsapevolezza di se stessi e degli altri, e come tale va cercato non solo nei libri o nelle teorie, ma nella vita stessa, principalmente la vita interiore, con molta umiltà e passione.

IL RACCONTO DI SATURNO ED IL CORPO ERMETICO

 

 

 

Gli scienziati (o cosidetti tali) cioè coloro che passano gran parte della propria esistenza a porsi domande teoriche e spesso inutili, hanno grandissime difficoltà ad uscire dai paradigmi che la stessa scienza propone e ad entrare nel mondo parallelo, il modo di pensare analogico degli astri, e quindi capire l’astrologia nel suo grande “Corpo Ermetico”. L’esempio che si pùò citare più facile da ricordare è quello degli studi scientifici sulla Luna, il nostro satellite, in astrologia chiamata
“Secondo Luminare”. Troveremo allora migliaia di studi sull’argomento, di cui la metà può essere usata per dimostrare i presupposti scientifici dell’astrologia, e l’altra metà per negarla. Prendiamo come esempio le nascite. Queste avvengono di più in una fase di Luna Piena? Nei mesi estivi, rispetto a quelli invernali? Ebbene si, ma scientificamente parlando non in modo chiaro e netto. Questo presupposto se risultasse vero darebbe fondamento al principio che vige in Astrologia, fertilità, fase Lunare Piena, segno del Cancro, etc. E da qui nasce il mistero perchè nessuno studio sulla Luna ad oggi è stato fatto impostandolo sulla fase lunare personalizzata della partoriente, ma su quella generica della fase lunare di un determinato luogo sulla Terra, dando vita a questa ambiguità. Questo corpo ermetico astrologico a cui mi riferisco è antico ed immenso se pensiamo che riveste 25,000 anni di storia ed ci illumina con scritti e trattati provenienti da tutte le lingue e  le culture. Di fatto troviamo tipologie astrologiche anche se diverse praticamente indentiche presso i popoli nordici, gli egiziani, i sudamericani, gli indù, gli africani, e così via. Ad esempio Saturno, il principio dell’Oscuramento, è presente nell’astrologia Indù come Vikram Samvat, Re Coraggio, perché si ritiene sia stato iniziato dal leggendario re Vikramāditya, letteralmente “sole di coraggio”. Sia il Vikrama sia lo Shalivahana, suo fratello, sono calendari lunisolari, e prevedono cicli annuali di dodici mesi lunari, ciascun mese diviso in due fasi: la ‘metà luminosa’ (shukla paksha) e la ‘metà oscura’. Sade-Sati viene chiamato il periodo di circa 7 anni e 1/2 che il primo quadrato crescente tra Saturno di nascita e quello di transito. Questa fase astrologica è molto temuta da tutte le astrologie mondiali perchè rappresenta la fase di oscurità, attraverso le molte sfide,  minacciose, che la vita propone. Ci sono molti modi in cui la vita fa questo. Saturno trascorrre circa 2 anni e mezzo in ogni segno. Per attraversare tre segni ci vogliono circa 7 anni e mezzo. Così il nome Sadesati che letteralmente significa sette anni e mezzo. Può essere, come nel caso della fase attuale di Saturno in Scorpione (2012-2015) con problemi di strutture legali e di forti ingiustizie (Bilancia), denaro, incidenti, guasti improvvisi (Sagittario), il tutto da affrontare con problemi di salute collettivi (per l’opposizone che fa Saturno al segno del Toro). Sembra che Saturno, chiamato anche Maestro del Karma, insegni come i vecchi maestri facevano, attraverso la sofferenza, a suon di bacchettate sulle nocche. Questo impatto sarà più forte per lo stesso Scorpione, il Toro, oppure per chi nel Quadro di Nascita ha una forte impronta Acquario-Leone, ad esempio Ascendente o fase lunare. Saturno domicilio in Capricorno nello schema originario dello Zodiaco si oppone al segno del Cancro (esilio di Saturno, esaltazione di Giove). Luna come anima, anima in pena, quando Saturno ci si mette d’impegno a creare ostacoli. Saturno è il nostro Guru e ci dona la visione notturna, vede nell’ombra, interpreta il benchè minimo segnale e toglie ogni dubbio. Il transito di Saturno peggiore si verifica quando il Saturno di transito attraversa il 4 ° segno partendo dal segno della Luna di nascita (Kantak Shani), oppure dall’8 segno dalla luna segno di nascita (Ashtamshani). Comunque sia gli elementi utilizzati per lo studio astrologico completo sono divisi fondamentalmente in 4 categorie:
pianeti – oltre ai pianeti astronomici conosciuti fin dell’età classica (da Mercurio a Saturno) e quelli scoperti in età moderna (Urano, Nettuno e il pianeta nano Plutone) a cui si aggiungono il Sole e la Luna, che vengono chiamati dagli astrologi luminari. Molti astrologi aggiungono all’analisi altri elementi che sono considerati come veri e propri pianeti: asteroidi o comete (es: Chirone) stelle fisse (es. Antares) punti fittizi come i nodi lunari o Lilith (la Luna nera) case o campi – 12 settori in cui è divisa la carta natale segni – i 12 segni dello Zodiaco, aspetti – rapporti dei pianeti tra loro e verso alcuni punti critici della carta natale misurati in gradi, più l’angolo è preciso più l’aspetto è forte. L’analisi astrologica parte dalla stesura della carta del cielo natale dell’individuo e prevede l’interpretazione degli aspetti fondamentali di un tema. È necessario quindi conoscere luogo e ora precisa della nascita, e relazionarla anche alla costellazione parentale. Ottenuti i dati, l’astrologo dapprima calcola l’ascendente (che corrisponde all’inizio della casa I), ed i Punti cardinali, i quattro angoli del cielo – noti rispettivamente come Ascendente (il punto all’orizzonte ad oriente), il Discendente (il punto all’orizzonte ad occidente), il Medium Coeli e l’Imum Coeli (i punti di intersezione con il meridiano e l’antimeridiano) – che sono considerati i punti cardinali di un tema natale. Il pianeta che occupa tali posizioni assume una posizione dominante nell’oroscopo. L’astrologo André Barbault ha per esempio rilevato, prendendo come riferimento uno studio di un altro astrologo, Michel Gauquelin, che determinati pianeti, per esempio Marte, Giove e Saturno, avevano un picco di frequenza in certe posizioni, particolarmente attorno al Medium Coeli e all’Ascendente, per soggetti appartenenti a determinate categorie. Per esempio su un campione di 3142 militari la posizione di Marte si concentra significativamente attorno alle posizioni dei quattro angoli del cielo. Situazione analoga per la posizione di Saturno su un campione di 3305 scienziati e quella di Giove su 1270 attori celebri. Le principali scuole astrologiche moderne sono comunque d’accordissimo sui fondamentali ma poi si specializzano:
Astrologia Psicologica – Liz Greene, Stephen Arroyo
Astrologia karmica – A.T. Mann, Stephen Arroyo
Astrologia transpersonale o umanistica – Dane Rudhyar
Astrologia previsionale – André Barbault
Astrogeografia – Don Neroman e Jim Lewis
Astrologia siderale – Cyril Fagan
Cosmobiologia – Reinhold Ebertin e Alfred Witte
Astrologia evolutiva – Ray Merriman
Astrologia ed esoterismo
I filosofi e i maestri di sapienza della Grecia antica solevano distinguere i loro insegnamenti in: “esoterici”, da esoterikos, “interno”, ed “essoterici”, da exoterikos, “esterno”, destinati ad un pubblico più vasto rispetto alla cerchia dei loro discepoli.
Gli insegnamenti esoterici hanno sempre comportato una connotazione di segretezza, trattandosi di argomenti di estrema complessità  e resistenti a qualsiasi manipolazione, ma non conoscibili se non attraverso i maestri, ovvero conoscibili solo ad una ristretta cerchia di iniziati “ai misteri”.
L’astrologia può essere considerata una disciplina senza confini. Infatti per praticarla è necessario innanzitutto una mostruosa dose di pazienza e resistenza alla frustrazione, ed inoltre richiede di possedere una cultura vastissima, umanitaria e scientifica, nonchè una curiosità inesauribile rivolta agli esseri umani e le loro vicissitudini.

ARIETE NEL QUADRANTE DELL’INDIVIDUALISMO

 

 
I primi tre segni dello Zodiaco, Ariete Toro e Gemelli, rappresentano quel quadrante, i primi 90°, del cerchio astrologico che irradia i valori dell’individualismo, dell’egoismo, del pensare a se stessi, in modo sostanzialmente diverso da tutti gli altri segni. L’Ariete, domicilio di Marte ed esaltazione del Sole, lotta per la libertà che egli stesso si concede di “fare quello che voglio” , il Toro, venusiano,  lotta per “investire in ciò che mi conviene” ed i Gemelli, mercuriale, lotta per “pensare quello che voglio”. Spesso in un Quadro Natale quando notiamo una prevalenza di questi tre segni, abbiamo davanti un soggetto combatte una battaglia molto personale su tutti i fronti, lavorativo, nell’ambito dei rapporti intimi, a livello spirituale, che in genere si manifesta una forte agitazione, una innata irrequietezza. Presi insieme i tre segni di cui sopra rappresentano i tre momenti di una legge e sequenza fondamentale che lega il cosmo ed il suo movimento, che sono rispettivamente impatto, inerzia, dispersione. L’impatto dell’Ariete è equivalente alla forza del profondo seme invernale che usando il calore solare buca la terra a primavera.
L’Ariete è il primo segno dello zodiaco, e questo è più o meno come i nati sotto questo segno si vedono: al primo posto, anche quando non lo sono affatto. Questo valore Arietino è presente al di là del segno anche quando il Sole di nascita è strettamente congiunto l’Ascendente. Ariete è il leader che preferisce avviare, piuttosto che completare una iniziativa.  I nati sotto questo segno sono spesso chiamati i pionieri dello zodiaco, ed è il loro viaggio senza paura verso l’ignoto che affronta e crede di vincere ogni giorno. Dietro quell’aspetto marziale e rigido, l’Ariete è un fascio di energia e dinamismo, una sorta di pifferaio magico, che coinvolge con il suo fascino e carisma. L’alba di un nuovo giorno, con tutte le sue possibilità, è pura beatitudine di un Ariete. Spesso si considera l’Ariete un segno generoso, altruista, ma nella pratica astrologica ho spesso notato che nasconde quel terribile difetto che consiste nel dare inizialmente con generosità, ma anche di riprendersi (o tentare di riprendersi) tutto quello che ha dato, se le cose vanno storte. Il perché di questo aspetto è semplicemente legato alle crisi di rabbia (Marte) che spesso dominano la vita di un Ariete. Marte è un pianeta orribile che coincide con tutti i terribili conflitti che attanagliano il genere umano sin dall’inizio della su Storia.
Ariete è governato da Marte. Dando una sbirciatina alla mitologia romana, troviamo che Marte era il Dio della Guerra.
L’elemento associato con l’Ariete è il Fuoco. Pensate azione, entusiasmo e un ardente desiderio di giocarsi tutte le partite della vita. Il Sole transita nell’Ariete approssimativamente  fra il 20 Marzo e il 20 Aprile.
L’Ariete generalmente gode di buona salute, ma anche se è dotato di grande energia, è incline a soffrire per i propri entusiasmi ed eccessi, scarsamente diplomatico ma senz’altro spontaneo e sincero fino al punto di concludere anche in perdita i propri rapporti, spesso senza tenere in alcun conto le conseguenze delle sue azioni e delle proprie parole, ed altrettanto sovente in grado di ricadere negli stessi errori già commessi, ma sempre pronto a riprendersi e a rialzarsi. Il segno ha i suoi amici in Leone e Sagittario che generosamente gli perdonano tutti quei momenti in cui dimostra troppa impulsività e scarsa intelligenza, ma dà parecchio fastidio a Cancro Capricorno Vergine e Bilancia, che lo trovano spesso incoerente, poco consistente se non addirittura orgoglioso, arrogante,  superbo, presuntuoso, altezzoso, troppo vanaglorioso e vanitoso.

Francesco è un vero Sagittario?

Il nuovo Papa è nato il 17 Dicembre 1936, terza decade del Sagittario, quella dominata da Saturno. A giudicare dal suo recente comportamento che i mass media di tutto il mondo hanno voluto sottolineare, i segnali sono molto chiari, sembrerebbe un tipico sagittario, come appare dalla seguente scheda:

 

 

 

1) Viene da lontano (Argentina) paese da noi molto lontano, e nelle sue stesse parole dice: “Vengo quasi dalla fine del mondo”. E’ un Gesuita, ma sceglie la simbologia francescana, del poverello d’Assisi. Spogliarsi di tutto e donare ai poveri, bell’idealismo, ma difficile da realizzare. Il Sagittario è un po’ il segno dell’avventura, del sogno impossibile, di un mondo fantastico da realizzare su questa terra che sembra avere idee del tutto opposte, egoismo, avidità, spietatezza, a cui contrapporre, in un segno doppio e mobile, a generosità, sacrificio, rinuncia. Ha il dono della sintesi elabora “ipso facto” un programma basato su pochi semplici punti: il discorso inaugurale quello di Francesco è stato un discorso ricco di spunti significativi per intuire i punti salienti di quello che sarà il suo pontificato. Un aspetto importante sottolineato dal neo Papa è stato quella della missionarietà, di una Chiesa che si deve aprire alle periferie del mondo. Espressioni forti, come quelle pronunciate, ieri pomeriggio, nella sua prima omelia da Papa, si sono alternate anche stamane: “L’unità delle differenze è l’armonia”. Un’affermazione che è risuonata quasi come un programma di governo all’insegna della collegialità. “Non dobbiamo cedere mai al pessimismo, all’amarezza che il diavolo ci offre ogni giorno”. E poi una breve ma intensa catechesi sulla vecchiaia che il Papa ha definito “sede della sapienza della famiglia“, paragonando la saggezza al vino buono che migliora con il tempo.”Doniamo ai giovani questa sapienza della vita”, è stato l’invito del Papa, che citando un poeta tedesco ha aggiunto che questo “è il tempo della tranquillità e della preghiera”.

 

 

 

2) Sagittario come eterno ritorno: a fine giugno 2007venne a Roma, fu eletto Benedetto XVI a seguito di una sua rinuncia, ma è tornato, e questa volta…

 

 

 

3) Lo stile è informale, “off the hip”, altra importante caratteristica sagittariana, utilizza un modo di esprimersi diretto al cuore, dal sapore popolare. Paga i conti in albergo, viaggia in autobus, lava i piedi ai poveri, è umile, sorride a tutti, un po’ impacciato, occasionalmente inciampa, ma tutti sentono che “è buono”. L’ultimo Papa che apparteneva al segno del Sagittario è al secolo Angelo Roncalli, 25 Novembre 1881, Giovanni XXIII, per l’appunto il Papa buono. Giove quando è in buon aspetto, è il pianeta della bontà.

 

 

 

4) Idealismo: «Voglio una Chiesa povera per i poveri, ecco perché ho scelto di chiamarmi Francesco»

 

Il Papa: «L’idea mi è venuta per le parole del mio vicino di banco in Conclave, l’arcivescovo emerito di San Paolo»

 

 

 

5) Prima di diventare prete, intorno ai 20 anni, era pure fidanzato. Questi improvvisi cambi di direzione appartengono al Sagittario, segno doppio e mobile.

 

 

 

Ma a parte Sole in Sagittario, il Quadro di Nascita rivela Mercurio in Capricorno congiunto Giove, Venere e Luna congiunti in Acquario, Marte in Bilancia quadrato Mercurio che di fatto è opposto a Plutone in Cancro.

 

Negli occhi dei credenti, cardinali elettori e non, e dei molti curiosi, alcuni dei quali amici del cardinale Bergoglio divenuto Papa Francesco, il sorriso di chi vede la barca di Pietro affidata a un buon timoniere.
 
 

MARTE IN DIGNITA’

Il 13 Marzo 2013 Marte esce definitivamente dal gruppo di 6 pianeti nel segno dei Pesci ed entra in Ariete.

 

 

 

Parole chiave: l’energia è ora diretta in azione vigorosa, senza intermediari, senza diplomazia.

 

 

 

Simbolo: Un cavaliere che cavalca in battaglia.

 

 

 

Questo tipo di energia rappresenta il bisogno di eccitazione, la grinta, la brama di vittoria. Invece di aspettare che le cose accadano, ed il momento giusto (Bilancia), Marte in Ariete segna il ciclo della ricerca affannosa di nuovi campi da conquistare con una ambizione che assume forme gigantesche. Marte è la spinta che ci fa credere di di essere unici padroni del nostro destino e sotto il suo influsso ci si comporta come se tutto fosse a noi dovuto. Se i suoi impulsi non sono controllati si corre il rischio di diventare schiavi dei propri desideri. Solo quando ci si rende conto che controllare il destino significa innanzitutto controllare se stessi, vincere se stessi, si fa fatica a conquistare la vera libertà.

 

Questa simbologia di Marte, Ariete punto Vernale, Alpha, la primavera, richiamano il concetto della rinascita Pasquale, in arrivo tra pochi giorni. Dopo quaranta (alcuni dicono 44) giorni di Quaresima e l’esilio volontario nel deserto (Pesci) si è pronti a ricominciare a combattere. Concetto altamente virile e combattivo, robusto e vitale. Che ha bisogno di essere guidato trovando il suo equilibrio nel segno opposto della Bilancia, il segno che marca il riappropriarsi prima di tutto di se stessi, di migliorare il nostro modo di pensare e di percepire il mondo, di relazionarci con la parte più intima e reale di noi stessi, con concentrazione, chiarezza, che spesso non è la ricerca di nuove sensazioni, ma piuttosto il riscoprire, re-imparare e ricreare il nostro equilibrio ed il nostro benessere interiore.

 

Marte-Ariete pone l’accento sulla sessualità robusta ed appagante, odia la routine e ci spinge continuamente a lottare per i nostri ideali.

 

 

 

Quando afflitto in un quadro di nascita, questa vulcano di energia combusta può essere incline agli incidenti. Vi è la necessità di prendere tutte le precauzioni, evitando impazienza, rabbia, ed irritazione, che anche un modo di consumare energia senza uno scopo preciso. In questo caso Marte senza la conoscenza di noi stessi e l’intelletto si esaurisce in sforzi inutili.

 

 

 

“Siamo mortali che sognano l’immortalità?

 

Perché non immortali che sognano un’impossibile limitatezza?”

 

(Chuang-Tzu)klee_nero1.jpg

Piangi Italia

Quando ho scritto nel mio post precedente, riguardo alle elezioni: “Caos, sorprese, stallo“etc. sinceramente non mi immaginavo fino a che punto. In realtà ho solo descritto la situazione di una elezione politica che si svolgeva con la prevalenza di energie del Segno dei Pesci, deludente, che come si sa, è il segno degli estremi opposti, grande delusioni e sconfitte e anche grandi vittorie, della disperazione della gioia del riso e del pianto. Scrive oggi Aldo Grasso sul Corriere:

“Maratone confuse per ricamare sui numeri”

http://www.corriere.it/politica/speciali/2013/elezioni/notizie/26-febbraio-maratone-confuse-grasso_3b08413a-7fdd-11e2-b0f8-b0cda815bb62.shtml
Facce in preda agli inaffidabili instant poll, non sarebbe il caso di lasciarli perdere?”

Non sarebbe il caso di lasciar perdere anche con le elezioni i poll e le proiezioni. Intanto questo paese registra uno dei più alti tassi di disinteresse per la politica con astensioni, e astinenze colossali, nei confronti di quello spettacolo vergognoso e osceno che è la politica italiana. Quindi oggi a risultati ottenuti la mia previsione si è rivelata insufficiente ed il Corriere ha titolato in prima pagina: “VOTO CHOC NON C’E’ MAGGIORANZA”. I leader che sono più avanti nei voti, Grillo, Berlusconi, Bersani, non hanno con queste elezioni risolto proprio nulla né a titolo personale né a titolo collettivo, ed avanza il fantasma di una nuova elezione fra 6 mesi. Quindi i veri vincenti sono loro, gli astensionisti. Dai tempi di Leopardi, ed il pessimismo Leopardiano, non è cambiato molto sembrerebbe:
Piangi, che ben hai donde, Italia mia. (G. Leopardi, “All’Italia”)Visualizza altro

Foto: Piangi Italia
Quando ho scritto nel mio post precedente, riguardo alle elezioni: “Caos, sorprese, stallo“etc. sinceramente non mi immaginavo fino a che punto. In realtà ho solo descritto la situazione di una elezione politica che si svolgeva con la prevalenza di energie del Segno dei Pesci, deludente, che come si sa, è il segno degli estremi opposti, grande delusioni e sconfitte e anche grandi vittorie, della disperazione della gioia del riso e del pianto.  Scrive oggi Aldo Grasso sul Corriere:  

“Maratone confuse per ricamare sui numeri”

http://www.corriere.it/politica/speciali/2013/elezioni/notizie/26-febbraio-maratone-confuse-grasso_3b08413a-7fdd-11e2-b0f8-b0cda815bb62.shtml
Facce in preda agli inaffidabili instant poll, non sarebbe il caso di lasciarli perdere?” 


Non sarebbe il caso di lasciar perdere anche con le elezioni i poll e le proiezioni. Intanto questo paese registra uno dei più alti tassi di disinteresse per la politica con astensioni, e astinenze colossali, nei confronti di quello spettacolo vergognoso e osceno che è la politica italiana. Quindi oggi a risultati ottenuti la mia previsione si è rivelata insufficiente ed il Corriere ha titolato in prima pagina: “VOTO CHOC NON C'E' MAGGIORANZA”. I leader che sono più avanti nei voti, Grillo, Berlusconi, Bersani, non hanno con queste elezioni risolto proprio nulla né a titolo personale né a titolo collettivo, ed avanza il fantasma di una nuova elezione fra 6 mesi. Quindi i veri vincenti sono loro, gli astensionisti. Dai tempi di Leopardi, ed il pessimismo Leopardiano, non è cambiato molto sembrerebbe:
Piangi, che ben hai donde, Italia mia. (G. Leopardi, "All'Italia")

I PESCI ED IL MONDO DEGLI INDECISI

benedetto croce.jpg

In questo periodo (vedi il post precedente su Mercurio retrogrado) si fa avanti a grandi passi il Partito degli Indecisi. A questo partito aderiscono i confusi, gli spiazzati, i timorosi e gli spaventati.

Da cosa? Dalla enorme quantità di spazzatura che ogni giorno viene prodotta in Italia dai media, da quell’accavallarsi di notizie, quel fluire di veleni (non dimentichiamo che ormai Saturno naviga a

11 ° dello Scorpione ed è in pieno funzionamento) che crea personaggi negativi (la lista sarebbe troppo lunga, ma mettiamoci leader politici disonesti, papi dimissionari e criminali di vario tipo)

e li mette al centro dell’attenzione pubblica, chissà perché. Perché? Ma certo perché il meccanismo ormai è questo una “buona” notizia non vende una cattiva notizia si, oppure, se preferite se un cane morde il padrone non c’è notizia, ma se il padrone morde il cane! Caratteri cubitali. Va be’ sono riuscito a mettere tre perché (anzi quattro) in un solo paragrafo.

In sostanza il dubbio è amletico, voto a destra o voto a sinistra? Beh innanzitutto a destra o sinistra di chi, verrebbe da dire, ma possiamo usare il grafico originale dello Zodiaco per capirci qualcosa di questa situazione Kafkiana. Il punto vernale 0 o Alpha, l’inizio di tutto tradizionalmente è la cuspide di Pesci e Ariete che come tutti sanno corrisponde al 21 Marzo l’equinozio di primavera, evento non molto distante nel tempo, ma neanche troppo vicino. Quindi essendo il centro della galassia, il famoso nord, stella polare tradizionalmente situata tra Gemelli Cancro ed il Polo sud tra Sagittario ed il vetusto Capricorno, la sinistra è Bilancia e la destra Ariete. Ma non dimentichiamo che queste direzioni esistono anche nella configurazione a mandorla del cervello umano dove la sfera destra (olistica e sognatrice) controlla la mano sinistra, e la parte destra (calcolatrice e cinica) la mano sinistra, e si sa che in certi personaggi di questi tempi la mano destra non sa cosa fa la sinistra. E’ così purtroppo anche nel nostro parlamento italiano che già in passato è stato abitato da pornostar, ed oggi ha come presunti inquilini i comici. Comunque sia nel grafico relativo alle elezioni abbiamo la maggioranza dei pianeti a sinistra cioè Giove, Urano, Mercurio, Marte, Sole Nettuno e Venere, mentre a destra, caspita, solo Luna in Leone e Saturno in Scorpione. Ecco che sovviene la famosa battaglia delle Termopili ( anche lì c’era un Leon-ida) dove un manipolo di eroi (300) tennero in scacco un esercito di 290,000 uomini per lungo tempo, ma alla fine con un attacco da terga furono annientati. Quindi la scelta per gli indecisi è ovvia, come nelle migliori scommesse, si cerca sempre di scommettere sul vincente. E come nella citazione di Benedetto Croce, la questione è semplice, abbiamo sempre più bisogno di gente onesta.

 

L’EFFIMERO

domenica 17 febbraio 2013

L’EFFIMERO

 

La mia pagina di astrologia ha raggiunto ben 175.136 persone negli ultimi 7 giorni. Questo dato mi rende molto felice in quanto dimostra un buon interesse degli utenti del web per gli argomenti da me trattati. Nell’ultimo post ( e questo di oggi ne è la continuazione) accennavo alle Utopie.

U-topos, dal greco significa luogo che non c’è. L’Utopia in sé e per sé è altamente deludente ed è quindi una malattia, un malessere dell’anima. L’Utopia concettualmente appartiene alle tematiche del segno dell’Acquario. Come molti già sanno dall’anno 1920 circa (Roaring Twenties, gli anni ruggenti) viviamo nell’Epoca dell’Acquario, corrispondente in senso cronologico ad una rivoluzione sistemica ed ad una prima crisi collettiva del sistema bancario (Black Tuesday, Ottobre 1929)

In senso astronomico questa data segna l’inizio dell’epoca successiva a quella dei Pesci, e del Cristianesimo. Infatti dagli anni ’20 nasce parallelamente al sistema vigente l’avvento dell’interesse nelle discipline esoteriche orientali quali Buddismo, Taosimo, I-Ching, nella medicina olistica, nella naturopatia, nell’aldilà con o senza spiritualità, e nella spiritualità con o senza religioni. L’Acquario è un segno astrologico legato alla collettività ed ai gruppi, ai comportamenti tali e quali a quelli che oggi si definiscono in termine generico WEB ovvero un’entità immateriale, inesistente, amorfa, reticolare. Perché inesistente se anche io la uso? L’Acquario in astrologia si colloca al 11o posto, si contrappone al Leone, e quadra sia Toro che Scorpione. Il Leone è segno di nobiltà d’animo e di dignità. Il Toro è segno invece resistente ai cambi lo Scorpione un segno di potere. In sostanza già per la sua collocazione temporale l’Acquario rappresenta il momento di ribellione al potere, alla realtà costituita, e all’inerzia ai cambi. Quindi, se è cambiare per il gusto di cambiare, l’Acquario crea instabilità. I successi che nascono sotto l’Egida dell’Acquario sono effimeri.

LA NUOVA BABILONIA

lunedì 11 febbraio 2013

kermess.jpg

 

La dieta astrale di questo mese prevede, prima di fare i conti con l’oste, di digerire ed assimilare il transito planetario di MERCURIO RETROGRADO IN PESCI. Il piatto forte di questo menù è basato su contrasti e sapori che lo stesso chef che li ha creati fa fatica a descrivere, dolce, amaro, speziato tutti mischiati, come si dice in tutto il nord Lombardia, in un “rebelot”. Si usa questa parola per significare casino, caos, confusione!!! Mercurio è il pianeta della comunicazione che ha il suo punto di massima espressione come chiarezza ordine e precisione nella parte centrale del segno della Vergine, e quindi si trova già in difficoltà nei Pesci in quanto perde la sua chiarezza ed il senso dell’orientamento, figuriamoci retrogrado!
Mercurio retrogrado in Pesci: 23 febbraio – 17 Marzo 2013

Mercurio è retrogrado dal 23 febbraio al 17 da marzo 2013. Periodo di ombra di Mercurio inizia l’8 febbraio e termina il 6 Aprile 2013.

Come il pianeta della comunicazione, Mercurio retrogrado tende ad aumentare il nostro livello di confusione, specialmente a livello finanziario e nelle questione pratiche di organizzazione.

Le notizie che provengono dal nostro ambiente sembrano accavallarsi senza uno schema preciso disturbando la concentrazione. Mercurio governa la nostra mente “inferiore” – il modo in cui percepiamo e interpretare le informazioni che riceviamo dal nostro ambiente, e noi come pilastro dello smistamento di tali informazioni ad altri, oscilliamo tra un estremo e l’altro. Quindi molti errori sono possibili in questo periodo. Se sono previste elezioni, come in questo caso, sono possibili e probabili errori di conteggio, polemiche, risultati sorprendenti. Mercurio governa i processi mentali della comunicazione, ci detta consigli su come e di cosa parlare, negoziare, comprare e vendere, ascoltare, reedigere contratti formali, documenti, regola viaggi, la posta e la spedizione, e così via. Tutti questi settori della vita sono influenzati quando Mercurio che in questo periodo è sonnolento, svogliato, distratto. Il processo decisionale è fortemente contestata nel corso Mercurio retrogrado in Pesci, un classico “bastian contrario”.. Questa locuzione la troviamo nel Dizionario moderno (1905) di Alfredo Panzini che ricorda la leggenda di un Bastiano Contrari “malfattore e morto impiccato, il quale solamente in virtù del cognome diede origine al motto”. Si tratterebbe dunque di un caso di antonomasia. A Castelvecchio di Rocca Barbena (SV) si ricorda un mercenario chiamato Bastian Contrario, ivi morto in battaglia. A Torino il Bastian Contrario (in piemontese Bastian Contrari [pronuncia: bastiàn cuntràri]) per antonomasia è considerato il Conte di San Sebastiano, che nella battaglia dell’Assietta (1747) fu il solo a disobbedire all’ordine di ripiegare sulla seconda linea. Il gesto del Conte e dei pochi fedeli granatieri da lui comandati determinò l’esito favorevole di tutta la battaglia contro l’esercito franco-ispanico. L’episodio ha ispirato anche un altro detto tipico riferito alla popolazione piemontese, quello di bogia nen! [pronuncia: bùgia nèn]: l’espressione significa letteralmente “non muoverti!” e col tempo è diventato sinonimo di caparbietà (in senso positivo) o di ottusità (in senso negativo) a seconda dei contesti.

Unico lato positivo di questo transito è invece dal lato spirituale, essendo i Pesci un segno doppio, e della massima doppiezza (legato alla sua profondità). I sogni ci aiuteranno a capire le cose saranno sgnificativi e potranno illuminare molte problematiche profonde. Questo periodo è meglio utilizzato per riorganizzare e riflettere sulle problematiche aspettando l’idea geniale, l’intuizione che ci aiuterà a risolverli. Ne corso di un anno astronomico Mercurio attraversa la fase di retrogradazione in una percentuale di circa il 18%. questo lo rende molto speciale.

Mercurio retrogrado attraverso i segni – 23 febbraio-17 marzo, 2013Alcune persone sono più sensibili ai cicli di Mercurio retrogrado rispetto ad altri. Vediamo. Innanzitutto i nativi Gemelli e Vergine sono e possono essere particolarmente sensibili agli effetti di Mercurio retrogrado in generale. Questo vale per chiunque abbia ascendente ed un certo numero di pianeti in entrambi segni. Oppure una terza casa in Gemelli o Vergine risentirà di questo transito. Ma anche Ariete e Ariete Ascendente, in quanto Mercurio è retrogrado nel segno precedente: particolare attenzione deve essere prestata quando si tratta di questioni di privacy.
Toro e Toro Ascendente: Tutti i cicli di Mercurio retrogrado vi riguardano in particolare in termini di comunicazione
affettiva (con il partner od in famiglia e con i bambini), e per quanto riguarda gli affari e la finanza Mercurio governa queste aree della tua vita.
Cancro e Cancro Ascendente: Tutti i cicli di Mercurio retrogrado vi riguardano in particolare in termini di comunicazioni personali, in generale, così come le
intuizioni riguardanti il ​​passato, perché Mercurio governa queste aree della tua vita. La tua intuizione serve lo scopo di solito molto bene, ma potrebbe non essere all’altezza per il momento.

Leo e Leo Ascendente: Tutti i cicli di Mercurio retrogrado vi riguardano in particolare in termini di finanze personali, così come le comunicazioni con gli amici o gruppi, perché Mercurio governa queste aree della tua vita.
Vergine e Vergine Ascendente: Tutti i cicli di Mercurio retrogrado vi riguardano in particolare in termini di linguaggio del corpo e il proprio modo personale (si può sentire che gli altri hai frainteso), così come le comunicazioni che coinvolgono la carriera o pubblico, perché Mercurio governa queste aree della tua vita

Bilancia e Bilancia Ascendente: Tutti i cicli di Mercurio retrogrado vi riguardano in particolare in termini di comunicazione che coinvolgono questioni giuridiche, di viaggio e di istruzione, e le comunicazioni sul passato, perché Mercurio governa queste aree della tua vita.

Scorpione e Scorpione Ascendente: Tutti i cicli di Mercurio retrogrado vi riguardano in particolare in termini di comunicazione con gli amici o gruppi, nonché le comunicazioni intime e le risorse finanziarie condivise, perché Mercurio governa queste aree della tua vita. Sarebbe saggio essere particolarmente previdentie prudenti quando si tratta di operazioni finanziarie e di comunicazioni personali con gli amici.
Sagittario e Sagittario Ascendente: Tutti i cicli di Mercurio retrogrado vi riguardano in particolare in termini di comunicazione con
i capi o boss o nella carriera personale, nonché di comunicazione con un partner vicino, perché Mercurio governa queste aree della tua vita.
Capricorno e Capricorno Ascendente: Tutti i cicli di Mercurio retrogrado vi riguardano in particolare in termini di comunicazione in materia di viaggi, questioni legali, o opinioni, nonché di comunicazione sul posto di lavoro e con i colleghi, perché Mercurio governa queste aree della tua vita.
Acquario e Acquario Ascendente: Tutti i cicli di Mercurio retrogrado vi riguardano in particolare in termini di comunicazioni riguardanti argomenti intim
e e finanziarie, nonché di comunicazione con i figli o partner in materia affettiva o romantica, perché Mercurio governa queste aree della tua vita.

Pesci e Pesci Ascendente: Tutti i cicli di Mercurio retrogrado vi riguardano in particolare in termini di comunicazione con il marito sposo o parten, nonché di comunicazione con la famiglia e la casa, perché Mercurio governa queste aree della tua vita.

Mentre scrivo giunge la notizia delle dimissioni del Papa, in diretta. Proprio mentre stavo scrivendo degli effetti dell’ombra di Mercurio e delle notizie ad esso legate giunge la notizia, sconvolgente per alcuni, di un Papa (Ariete Ascendente Pesci) che si dimette per motivi di età. Volevo scrivere alcune cose correlate su Nieuwenhuys Anton Constant , architetto della città Utopica Nuova Babilonia, e dell'”Homo Ludens”ma sono un po’ triste e commosso, per cui devo smettere e tratterò questo tema delle grandi utopie, sicuramente lo farò in una prossima occasione.

Un affettuoso applauso al Papa per questo suo gesto odierno di grandissima dignità ed umiltà.