LUNA NUOVA IN VERGINE

Il 5 settembre, Sole e Luna si incontrano a circa metà del segno della Vergine, con Mercurio poco lontano, Venere in Bilancia, Giove in Cancro, e Marte in Leone quadrato Saturno in Scorpione. Quest’ultimo aspetto ricopre la tensione ed i v…enti di guerra per la situazione in Siria. Fra le tante analogie e corrispondenze del segno della Vergine le più azzeccate sono senso dell’ordine, pulizia, precisione. Sole e Mercurio si trovano a proprio agio nel segno che viene definito il II segno Mercuriale, essendo i Gemelli il primo, con aspetti di creatività. Mercurio in Vergine governa la mente pratica tesa a risolvere problemi. La Vergine è sempre tra i primi (anche se si accontenta di un buon secondo posto) eccelle in matematica, musica, astronomia, astrologia, psicologia. Quindi questo Mercurio Virgineo è la connessione pura del VI raggio mente-materia. Per la tradizione esoterica , il cuore del nostro cosmo è una rete infinita di fibre luminose , tendenti al verde-azzurro che il colore di Gaia, la nostra amata terra, una rete di fili invisibili che dà vita alle sostanze vegetali , un intricato intreccio che permette la vita, perlomeno la vita come noi la conosciamo su questo pianeta. Non per nulla gli antichi raffiguravano la Vergine come una fanciulla innocente che regge una spiga di grano, simbolo del raccolto che in questo periodo dell’anno, se siamo stati previdenti, è abbondante. Il segno opposto, quello dei Pesci, rappresenta il limite segnato dalla dialettica degli opposti, quello del punto di caduta di questi raggi luminosi. E’lì dove tutto diventa caos, confusione, spesso delusione e disperazione. Saturno in Vergine ad esempio ammonisce di evitare tutti gli eccessi che portano distruzione e chiede, come nell’Età dell’Oro, che tutti si gli uomini si aiutino a vicenda, incita allo scambio produttivo, alla critica costruttiva. Saturno in Vergine assomiglia ad una situazione paradisiaca, dove tutti sono soddisfatti senza desideri ingestibili, senza insoddisfazione , autonomi, disponibili , autosufficienti ed in ottima salute. o . Monumenti a questa sazietà beata sono diverse divinità che provengono dalle più svariate culture, Indra , la Dea Madre , la Vergine Maria per i Cristiani, il Cavaliere Verde , e naturalmente il segno zodiacale della Vergine. Mercurio governa il QUINTO CHAKRA – VISHUDDHI, il Chakra della gola, si
posizione: all’altezza della spalle con il suo punto centrale nella gola. L’ effetto psicologico: previene la tendenza alla depressione, armonizza pensiero e sentimento, riduce lo stress.
Effetto fisico: regolarizza le disfunzioni della tiroide, cura i disturbi del linguaggio, dei polmoni e della respirazione a tutti i livelli.Organi del corpo: gola, collo, braccia, tiroide e paratiroide, Tonsille, laringe, corde volcali, esofago, bronchi. Ghiandola endocrina: tiroide. Corpo sottile: spirituale, animico, trascendenza, manifestazione, beatitudine. Livello di coscenza: superconscio personale, Buddha, il Buddismo. Senso: udito. Stato di energia: vibrazione. Elemento: Etere (secondo la concezione induista e dell’antica Grecia, costituisce la materia originaria da cui derivano tutti gli altri elementi).
Colore: verde-blu (il colore dell’anima).
Mantra: Ham.
Nota: Sol Diesis.
Numero dei petali o vortici: 16
Alimento: frutta, o dieta vegetariana.
Per questi motivi la luna nuova del 5 Settembre è utile per rivedere la nostra dieta e le nostre abitudini. Ma non solo. A livello esoterico ritroviamo il bisogno di comunicare senza aggredire, di condividere le nostre risorse, di utilizzare tolleranza e comprensione in tutto ciò che riversiamo con atti e pensieri nel mondo materiale. Solo così le nostre energie spirituali pure saranno rilasciate e sanate.

Il quinto chakra favorisce lo scambio della comunicazione tra noi e gli altri.
Mercurio è il pianeta del principio attivo della comunicazione, il soffio dell’ispirazione mentale e del respiro, primo segnale di vita della nascita di un essere umano. Il suo glifo con un cerchio, il sole, e una mezzaluna sopra, l’energia dell’Atman o soffio universale, maschile e femminile, che elimina la dualità, rappresenta l’inizio della vita, ed una croce sotto, la fine della vita stessa.
Questo chakra è strettamente legato a quello precedente, del cuore, come se, quando apriamo il quinto chakra bloccato ci permettiamo di ricevere l’energia del quarto, perché ascoltiamo il nostro intuito ad un livello superiore di coscienza.

ASCENDENTE LEONE

sabato 3 agosto 2013

 

 
 
Oggi vi voglio parlare dell’ascendente Leone, visto che siamo entrati nel mese di Agosto. In inglese Rising Sun, il sole nascente, il nostro aspetto più “orientale” ed esoterico, profondamente legato all’ora di nascita. Si, Norma Jean (Marylin Monroe) aveva questo aspetto intrigante, ma anche Rocco Siffredi, Muhammed Ali, Tina Turner, Johnny depp e tanti altri tra cui attori, politici (George Bush), personaggi di rilievo mondiale. L’aspetto che hanno in comune queste persone così diverse è che sembrano per un motivo o per un altro portate a grande imprese e non possono fare a meno di essere notate. Essi irradiano una speciale energia e magnetismo che agisce come calamita e affascina, riuscendo sempre catturare l’attenzione degli altri.
Il Leone è cacciatore ma in sostanza l’ascendente è la maschera che indossiamo in pubblico (gli psicologi tendono a distinguere nei loro clienti tra carattere e destino, e personalità).
Quindi per noi astrologi ascendente uguale personalità, Saturno, con altri aspetti, uguale destino. Non sempre questi due aspetti però sono in sintonia tra di loro e spesso quando qualche pianeta entra in collisione con i valori dell’Ascendente… la maschera che indossiamo risulta falsa, poco credibile. A volte l’ascendente leone corrisponde con un aspetto curato, oppure capelli che ricordano una criniera, ma sono solo dettagli. L’aspetto fondamentale è la brillantezza. L’ascendente Leone e le sue qualità in genere si trovano anche in chi ha ascendente Ariete, oppura Sole in congiunzione con Ascendente in qualunque segno, ma è sempre minore qualitativamente e quantitativamente rispetto al sole nascente nel segno del Leone specialmente la decade centrale.

Sono portati per decisioni avventate, crisi di rabbia, e gli eccessi. Tuttavia, essi hanno un sacco di capacità di resistenza, rigidi, molto idealisti. Bisogna comuqnue valutare il quadro di nascita in toto ma l’ascendente è un buonissimo inzio pe capirecome è fatta una persona perchè indica cosa vorrebbe essere. Essi hanno un bisogno enorme di essere ammirati, è come se avessero ingoiato lo specchio e vanno in giro consapevoli dello sguardo degli altri, ma poi in fondo, il loro vero valore? Chissà la differenza tra tacchino e pavone è molto breve, ma uno in particolare si da fare per essere ammirato per lo splendore della sua coda tutto quello che fa è fatto con orgoglio, la creatività e il senso della propria unicità. Oche, anatre, faraone, pavoni e tacchini v’è analogia con tutte le tipologie umane, e tutte più o meno vogliono essere il re del pollaio.

IL SEGNO DEL CANCRO

mercoledì 17 luglio 2013

 

 

Se dovessi descrivere il segno del Cancro ad uno scettico di astrologia, supponiamo ad uno scienziato
astronomo, che è colui che chiama la nostra Luna satellite, mentre noi la chiamiamo “luminare”, comincerei facendo notare che nel simbolismo delle fasi lunari, della notte, alternarsi buio, luce,
che ci accompagna da sempre è racchiuso molto del significato della vita come percorso, viaggio, avventura.
La notte, con il suo rapido calare come di una coperta scura, è stata per millenni motivo di paura.
La Luna nuova, il buio assoluto nelle foreste per i nostri antenati era sinonimo di terrore ed associato al bisogno di nascondersi dai predatori, specialmente dai felini, che di notte ci vedono benissimo, quindi al sopraggiungere della notte cominciava la ricerca affannosa di un riparo assoluto, senza molte possibilità di muoversi dal punto del cammino dove il rapido calar della notte li
coglieva. Questo buio, nel silenzio rotto da rumori impercettibili, affinava la sensibilità. La Luna piena, invece, rappresentava un grande faro nella notte, una grande luce che rischiarava nel buio, e rappresentava il massimo della speranza, quella luce permetteva di cogliere dettagli nel campo circostante, cosa molto importante e vitale, che permetteva anche batture di caccia notturne per
l’uomo primitivo, ed era un sicuro punto di riferimento negli spostamenti. Ora nel presente il mese che va da fine giugno a fine luglio ci porta energie di ben quattro pianeti nel segno del Cancro, ma cosa è veramente il segno del Cancro? In astrologia viene assegnato a queste qualità: 4°segno, 1° segno d’Acqua, Cardinale, Femminile dominato dalla Luna, considerato suo pianeta guida. Cardinale dà il senso di qualcosa di pesante. Il Cancro ha come difetto quello di soffocare le proprie vittime con dolcezza. L’affiancamento al Segno del Leone, segno rabbioso, solare e maschile è presto fatto ed è ovvio che tutta la costruzione della natura umana poggia sull’ambivalenza maschile femminile
rappresentata da Sole-Luna, Cancro-Leone, laddove la Luna è la donna Madre Cosmica però, nella accezione della saggezza antica, che viene naturalmente citata e considerata come primo motore immobile di tutto il creato, il fertile uovo primordiale da cui scaturisce il “tutto” prima del naturale muoversi degli eventi, dopo il Big Bang.
Non per nulla la famosa stilista Coco Chanel si divertiva ad affermare:”L’uomo può indossare ciò che vuole. Rimarrà sempre un accessorio della donna.”

Ecco una piccola scheda del Segno del Cancro:
Metallo: Argento
Pietra: Perla, Opale
Colore: Bianco, Giallo
Anatomia: seno, stomaco

Parole chiave: dolce, conservatore, sentimentale, segno del nutrimento, la difesa, la vita contemplativa.

Confronto con il simbolo del Cancro, il Granchio:

Il Granchio è in grado di camminare o correre lateralmente e all’indietro. Allo stesso modo, i nativi del Cancro possono a volte “muoversi” nella vita, in senso figurato, in maniera indiretta. Il corpo del granchio è coperto da un carapace (guscio). Nativi del cancro sono auto-protettivi e anche troppo sensibili, e spesso si ritirano in se stessi quando c’è il rischio di farsi male. Quindi non sono particolarmente coraggiosi, se non in situazioni di emergenza.
I granchi sono in grado di resistere a cambiamenti nell’ambiente, proteggendosi così da elementi ostili nei vari habitat. Allo stesso modo, i nativi del Cancro sono complessi e cercano di evitare di
cambiare troppo, e sono sempre sulla difensiva.
Il Glifo del Cancro, o simbolo, oltre a rappresentare due valve aperte, può anche rappresentare il seno materno come simbolo delle qualità nutritive del segno. La Luna ed il Sole si trovano perfettamente a loro agio nel segno, Mercurio diventa poetico, Venere un pò troppo passiva, Marte ha una forza straordinaria, Giove è in esaltazione, Saturno tende a negare e a disgregare tutti i piaceri della famiglia, Urano Nettuno e Plutone sono ancora troppo poco conosciuti per poter dare indicazioni precise in un segno fortemente Lunare, legato a casa, Patria e famiglia e moralità, comunque scomodo per loro, che sono i 3 pianeti della fascia esterna associati alla modernità, quella che perde per strada o ha perso la maggior parte dei propri valori morali.

 

L’ESALTAZIONE DI GIOVE IN CANCRO

lunedì 8 luglio 2013

 

 
 Il potenziale dell’acqua è la sua schiuma che sprizza tutto intorno.
“Non c’è magia su questo pianeta, se non quella contenuta nell’acqua, la sostanza raggiunge qualunque luogo, ovunque: tocca il passato e si prepara per il futuro: si muove sotto i pali e vaga sottilmente per le altezze dell’aria. Può assumere forme di squisita perfezione in un fiocco di neve, o ridurre un essere vivente ad un singolo osso che brilla galleggiando sul mare”.
Antropologo e scrittore americano Loren Eiseley (1907-77) “Il viaggio immenso”

Sarà per quel Marte in Gemelli…

Tony-Alonzo__IPOCRISIA_g.jpgSarà per quel Marte in Gemelli…ma assistiamo in questo periodo ad un vero e proprio trionfo dell’ipocrisia. Un capo dello Stato riceve in visita privata un leader politico (od un delinquente conclamato) L’Italia calcistica torna a casa dal Brasile perdente (ma a testa alta). Il Presidente del Consiglio dichiara di aver contribuito al lavoro giovanile (ma ci tassa tre volte tanto).
Ci riteniamo davvero tutti, come popolo, al di sopra del rischio di essere ipocriti?
E’ possibile saper riconoscere un ipocrita? Credete di saper resistere alle sue lusinghe preferendo chi dice la cruda verità? Come definireste un atteggiamento ipocrita? Cos’è l’ipocrisia per voi?

Perché l’ipocrisia dilaga? Perché è tanto apprezzata? Se vi piace tanto l’ipocrisia è perchè siete attratti dal Segno dei Gemelli, Mercurio, Hermes. Hermes, che i romani identificarono con il dio Mercurio, aveva come padre Zeus e per madre Maia, la primogenita e più bella delle Pleiadi. Secondo alcuni, Hermes, veniva considerato come la personificazione del vento, e del vento aveva: la leggerezza, la velocità, l’incostanza nei propositi, l’umore scherzoso. Hermes nacque in una grotta scavata nel monte Cillene, la più alta cima del Peloponneso, sul confine tra l’Arcadia e l’Acaia: da qui provenne l’appellativo del dio come Cillenio. Appena nato, si liberò da sé delle fasce e uscì dalla caverna. Trovò una tartaruga, la raccolse e tolse l’animale dal guscio e sulla cavità di questo tese sette corde, fabbricando cosi la cetra. Era, come il vento, un dio dispettoso; appena nato, rubò cinquanta capi di bestiame di Apollo, poi per non lasciare tracce degli zoccoli, trasse i buoi per la coda, facendoli camminare a ritroso; nascose poi il bestiame nella grotta nativa di Cillene, si mise tranquillamente nella culla e ritornò a dormire. Un fenomeno. Secondo l’astrologia occidentale, il segno dei Gemelli è un segno zodiacale mobile e d’aria, governato da Mercurio. In questo segno Giove si trova in esilio. È opposto al segno del Sagittario. In questa ambivalenza, insieme a quella dei Pesci si cela tutta l’ambiguità, la doppia faccia per essere veramente ipocriti, una faccia pubblica ed una privata. E’ veramente difficile, essere una persona sola, integrata che rimane fedele a se stessa sia in pubblico che in privato evitando la menzogna sotto qualunque spoglia, sia quella della formalità o della diplomazia. Forse solo Leone e Ariete ci riescono in parte.

Per il segno Gemelli il metallo del segno è il mercurio, che corre in tuttele direzioni, liquido, gli animali sono lo scimpanzé,la gazza e il serpente, le pietre il topazio, l’agata e il quarzo citrino.

Le specie vegetali associate ai Gemelli sono il garofano, la lavanda ed il rosmarino. Il suo colore caratteristico è il giallo, il colore dell’invidia. Le parti del corpo legate al segno dei Gemelli sono le vie aeree superiori e il sistema nervoso. Secondo l’astrologia occidentale, le persone con posizioni di rilievo in questo segno zodiacale sono dotate di un’intelligenza rapida e brillante e di uno spirito lieve e, governate da Mercurio, sono in continuo movimento. Nel ciclo della vita i gemelli corrispondono all’età dell’apprendimento. Perciò sono considerati il segno più curioso dello zodiaco. Eterni adolescenti, nella loro continua ricerca di nuove esperienze possono far fatica ad instaurare rapporti affettivi profondi e duraturi. La loro doppia natura (rappresentata appunto dai due gemelli) può portarli a gravissime forme di ipocrisia e ambiguità. Il sole si può trovare nel segno dei Gemelli circa nel periodo che va dal 21 maggio al 21 giugno.

Da un punto di vista psicologico, l’insieme di comportamenti che normalmente qualifichiamo come ipocriti sono connessi o dovrebbero essere connessi, ad un errore di attribuzione. In altre parole, la persona che definiamo ipocrita tende a rendere conto del suo comportamento giustificandolo attraverso il riferimento a cause esterne, imputando invece le ragioni delle scelte altrui a cause interne ed innate. A volte ciò avviene consciamente, altre inconsciamente. In generale l’ipocrisia viene qualificata prevalentemente come un inconscio meccanismo di difesa più che un volontario inganno. E’ il vizio degli italiani paese regina dell’Ipocrisia, in tutti i settori, e con i fini più svariati, l’atteggiamento ipocrita è comunque quello di chi , in soldoni, parla e si comporta in ossequio ad una idea di realtà che non ha nulla di oggettivo. Ma questo può ugualmente avvenire tanto in buona fede (ottentotta) quanto in mala fede (manipolatrice), quanto infine in speranza (se non terrore) di non finire nel frullatore, sfracellarsi, attaccare il mulo (manco l’asino, proprio il mulo) dove vuole il padrone asino! In Italia, paese nato sotto il segnod dei Gemelli, la prima legge della sopravvivenza, non combattere l’ipocrisia, al limite createne una tua propria: in omaggio al rude ma efficae adagio secondo il quale se dai un calcio ad ogni pietra che incontri ti sfondi solamente le scarpe!  E l’Italia di sa, è il paese dell’arrangiarsi alla bell’è meglio. Il Papa che chiama gli Ebrei:”Fratelli maggiori.” Il problema è che l’ipocrisia impedisce la crescita. 
Può esistere un’ipocrisia inconsapevole? Per gli italiani non sembrerebbe vera ipocrisia, forse molto di più “autoinganno”…., quindi mancanza di consapevolezza:

“Nessuno può a lungo avere una faccia per sé stesso e un’altra per la folla senza rischiare di non

sapere più quale sia quella vera.”

Nathaniel Hawthorne, La lettera scarlatta, 1850

 

SOLSTIZIO

 

Abbiamo appena sorpassato il Solstizio d’Estate, il giorno più lungo dell’anno. Mercurio, mentre

 

scrivo, è appena entrato nella zona d’ombra per il suo periodo retrogrado che inizia tra poco, il 26

 

giugno. La zona d’ombra sarà compresa tra 13 e 23 gradi nel Cancro, e durerà fino al 3 agosto. Queste decadi 2a e 3a, coinvolgono Mercurio e Luna.

 

Mercurio retrogrado crea strane risonanze mentali, timori o paura che qualcosa vada storto, specialmente nei soggetti Mercuriali, quindi Vergine e Gemelli, oppure stellium di pianeti in III o VI casa. Prendendo come riferimento il Punto Gamma, o Ascendente Ariete e la IV casa, questo periodo di Mercurio retrogrado può influenzare le questioni dubbiose che hanno a che fare con la famiglia, la casa, la situazione personale di pace interiore, rapporti con le donne in genere e le questioni di memoria. Diventa necessario decidere cosa fare con le cose e situazioni del passato remoto o che ci hanno preceduto. Forse gli eventi o le persone del passato possono rientrare nella mia vita, o forse devo semplicemente rivedere la mia situazione interiore per capire cosa è necessario fare per rendere l’esistenza più tranquilla, sentirmi a posto con me stesso, migliorare, chiarire o risistemare le cose? La scelta in questo periodo è basata sulla sicurezza, prima di tutto.

 

 

 

 

 

Saturno, Giove e Nettuno stanno per entrare in un grande trigono. Gli americani (Gli USA sono Cancro, Ascendente Sagittario) sono parecchio preoccupati per la situazione in Afganistan, ma potrebbero finalmente riuscire a rimettere a posto la situazione, anche se si prevedono altri grandi scandali politici in arrivo, per via di Saturno in Scorpione, che tende a svelare le malefatte di più di un partito politico e dove Saturno rimarrà nel segno Scorpione fino alla fine del 2014. Saturno fissa il suo sguardo critico alla politica mondiale con i suoi meccanismi interni, portando alla luce e verso la superficie quanto ci può essere di brutto, i bassi interessi egoistici, il malaffare, la sporcizia. In termini tecnici Plutone e Saturno sono in sestile (Scorpione e Capricorno) ma anche in ricezione mutua. I pianeti in mutua ricezione, son “l’un contro l’altro armati”, nel senso che ciascuno inibisce ed ostacola la piena espressione dell’altro.

 

Plutone rappresenta il potere costituito, mentre Saturno il rovesciamento di questo potere. Un bel braccio di ferro. L’energia Scorpionica è quella della trasformazione, quindi dobbiamo reimparare come trattare con il potere e come utilizzare il controllo. Saturno che entra in questo regno delle tenebre sfida immediatamente qualsiasi forma di controllo operata dallo Scorpione.

 

 

 

La chiave di lettura in questo periodo è quella di accettare le restrizioni poste di fronte a noi. Può

 

essere che si dovrà condividere le responsabilità, e consentire a qualcuno di assumere controllo di una parte di ciò che si possiede (Toro). La strada è lunga, ora che Saturno cambierà segno passeranno due anni. Lungo la strada ci accingiamo a sperimentare con una mente aperta e una estrema disponibilità ad accettare i nostri limiti, poi quando Saturno entrerà in Sagittario nel 2015 raggiungeremo di nuovo la luce e la porta di accesso all’espansivo, gioviale mondo aperto dal Sagittario, segno dell’esplorazione, ci troveremo quindi in un posto molto migliore di quanto non sia possibile sperimentare sulla Terra con la fase attuale, quella che ci accingiamo ad affrontare infatti rimane la fase involutiva dello Scorpione.

NETTUNO

NETTUNO IL GRANDE MISTIFICATORE
Nettuno è l’ottavo e più lontano pianeta del Sistema solare partendo dal Sole. Si tratta del quarto pianeta più grande, considerando il suo diametro, e addirittura il terzo se si considera la sua massa. Nettuno ha 17 volte la massa della Terra ed è leggermente più massiccio del suo quasi-gemello Urano, la cui massa è uguale a 15 masse terrestri, ma è meno denso di Nettuno.[8] Il nome del pianeta è dedicato al dio romano del mare; il suo simbolo è Simbolo astronomico di Nettuno, una versione stilizzata del tridente di Nettuno.
Il pianeta Nettuno oggi si colloca a 5° 22′ Pesci e qui si ferma per iniziare un viaggio retrogrado fino al 15 novembre. Questi moti retrogradi planetari sono stati da me analizzati in passato su questo blog (per chi fosse interessato: Mercurio retrogrado) ha un significato particolare in quanto danza sulla soglia tra Acquario e Pesci, quindi regredisce e tornerà a a 2°34″ Pesci. Cosa può questo significare per noi? Beh innanzitutto dobbiamo tener presente che Nettuno è il pianeta degli artisti, degli illusionisti, e dei mistici. Il pianeta del sogno e della fede. Nettuno è considerato spesso negativo in quanto costruisce e demolisce, credenze, stili di vita, il nostro modo di pensare materialistico-  Spesso nei grandi artisti lo troviamo in posizione significativa, angolare, oppure dissonante in un quadro natale. E’ il caso di Edgar Allan Poe, Nettuno in Sagittario quadrato Luna in Pesci, o Vicent Van Gogh, Nettuno è in Pesci congiunto medio cielo, trigono ascendente, ma anche Victor Hugo (Pesci!) e tanti altri. Nettuno governa anche negli eventi drammatici ed imprevedibili, marcando come l’esperienza insegna, le grandi illusioni tradite. Il Titanic ad esempio, partito con grande enfasi dal porto di Southampton Londra come nave indistruttibile costruita interamente in acciaio, e a causa di un errore umano e per una serie eventi nebulosi, mai arrivata a destinazione.
Quindi la domanda di questo periodo: Riusciremo in questi mesi a realizzare i nostri sogni, ma ancora più importante, a notare la differenza tra realtà e sogno? A livello personale, il rapporto affettivo che sto vivendo è vero e sincero? Altro esempio Nettuniano lo scrittore Francis Scott Fitzgerald,(http://www.astrotheme.com/astrology/Francis Scott Fitzgerald), con uno stellium in V casa Gemelli di Marte Nettuno e Plutone. L’autore del Great Gatsby altro non era che opera di un romanziere contenente una intensa critica del mondo di allora,  gli anni ruggenti, il boom economico fatto di danaro, soldi facili, alcool, feste, corruzione.  La vita di Gatsby era stata confusa e disordinata…ma se poteva ritornare a un certo punto di partenza e ricominciare lentamente tutto da capo, sarebbe riuscito a scoprire qual era il senso della vita, la cosa che cercava. » Il Grande Gatsby, uscito in america con il titolo “The Great Gatsby”,è sicuramente l’icona più rappresentativa di quelli che furono gli “anni ruggenti”. Nel libro viene raccontata la storia del sogno impossibile di un uomo, Gatsby che incarna la purezza degli ideali americani corrotti dal materialismo e dal successo sociale. Purtroppo il protagonista morirà (Nettuno) in circostanze nebulose, senza ottenere la donna che ama da sempre pur gettando sulla bilancia tutte le sue ricchezze ed il suo potere. Col romanzo Fitzgerald vuole ribadire le accuse, che spesso ha mosso, contro il materialismo della società. Il libro può essere definito come una satira amara sull'”età del jazz”, un periodo di successo apparente ma di profondo caos morale in cui si sono persi tutti i valor tranne la ricchezza. Altro valore Nettuniano: Con “The Great Gatsby” Fitzgerald raggiunse il suo picco letterario, ma non quello economico, perchè il libro rimase quasi invenduto; fu costretto così a riprendere il lavoro di novelliere per i giornali, per questo divenne lo scrittore più pagato d’America.
Per ilpensiero ed i valori Nettuniani l’universo è stato creato dal creatore della coscienza cosmica che si manifesta nella realtà fisica attraverso un modello geometrico. Noi riusciamo a riconoscere il creatore in qualche forma di geometria od architettura superiore, chiamiamola geometria frattale, oppure architettura dei simboli, che si ripete all’infinito in un ciclo perenne, dando l’illusione del tempo lineare…e questo è motivo di meditazione certamente.
Tra il febbraio del 1979 al febbraio del 1999 per 20 anni quindi, Nettuno è stato il pianeta più lontano dal Sole, a causa della orbita estremamente ellittica di Plutone, che da allora è stato retrocesso allo status di planetoide. Come Urano, il colore del pianeta viene dal metano nell’atmosfera, che assorbe la luce rossa, in questo caso, sparpagliando nello spazio nei toni del blu. Nettuno marca il tempo delle generazioni con il lungo passo del tempo di 165 anni, e si è visto il suo effetto nella “generazione perduta” anni ruggenti del 1920, poi di nuovo anni 50 e 60 i figli dei fiori love and peace, the Baby Boomers dal 1945 al 1964, poi nella generation X fino agli anni ’80, e la next generation fino ad oggi, la nothing generation che stiamo vivendo, la più nichilista di sempre (Nettuno in Acquario cuspide Pesci).
E ‘interessante notare le caratteristiche dei diversi gruppi generazionali. Ad esempio, i vecchi di oggi hanno Nettuno in Leone, che richiama la guerra, la fedeltà alla Patria. L’intraprendenza della Generazione X si dimostrano attraverso le qualità Gioviali-Sagittariane, dal 1970 al 1985.
 Esotericamente, Nettuno rappresenta l’ottava superiore di Venere, risuona dunque ai piani trascendentali dell’amore, compassione e armonia. Nettuno governa la ghiandola pineale e il corpo astrale. Situato nel cervello, la ghiandola pineale è parte del sistema endocrino degli organi che producono ormoni. La ghiandola pineale è più comunemente conosciuta per la produzione di melatonina, una sostanza associata al sonno, e al sogno. La fase retrograda quindi dovrebbe permetterci di analizzare obbiettivamente e freddamente tutte le nostre aspettative, i nostri sogni, con l’intenzione di metterli di nuovo alla prova ed eventualmente rivederli alla luce di nuove scoperte del profondo inconscio collettivo. Anche le droghe le medicine in generale vedranno una migliore collocazione nel nostro quotidiano; alcuni studi sulle sostanze chimiche porteranno nuove scoperte, dalle droghe sintetiche (Acquario) arriveranno rimedi miracolosi per le terapie più impegnative e nei giovanissimi rinascerà un nuovo desiderio di raggiungere paradisi concreti, costruiti sullo spirito e non sulla chimica. Spirito divino, unione al Divino che si può apprezzare attraverso le parole della poesia di K. Gibran:
“Io non posso insegnarvi a pregare. Dio non ascolta le vostre parole,
e egli stesso non le pronuncia con le vostre labbra.”

Ta l’altro la fase Nettuniana è da sempre legata alla musica. Qui, a questo indirizzo web, abbiamo un esempio di musica new age realizzata nella cornice dei vari segni astrologici.
http://www.astrologyweekly.com/meditation-music/

NIENTE CRISI PER I ROLLING STONES

 

It’s only Rock and Roll

 
I ROLLING STONES E LA CRISI CHE NON C’E’

Pochi giorni fa ho voluto partecipare, da spettatore veterano, al Tour Mondiale degli Stones chiamato “Fifty and Counting” cominciato a maggio partendo dallo Staples Center di Los Angeles. Non che ne avessi proprio bisogno, di un altro concerto degli Stones, ma ci sono coraggiosamente andato da veterano, da fan che segue la loro musica ROCK AND ROLL sin dai lontani inizi nel 1965. L’ho fatto anche per divertirmi e per tastare il polso, attraverso il binomio arte e musica, all’evoluzione del rock nei nostri tempi moderni. E mi sono divertito un sacco, come era nelle aspettative. Lo stadio era pienissimo, nonostante i biglietti costassero 600 dollari, l’atmosfera quella dei tempi migliori.
Io e gli Stones abbiamo quindi qualcosa in comune, 50 anni di storia alle spalle e anche la frequentazione della California dal lontano 1965. Gli United States of America? A Los Angeles non è cambiato nulla dall’ultima volta in cui ci sono stato, code sui freeway che sembrano spaghetti, i bar del benessere in cui, insieme al panino vegetariano, farsi un’iniezione di B12, schermi TV dapertutto, rifiuto totale dei fumatori. La crisi, generata dal loro stesso sistema bancario 4 anni fa circa, nel 2009, iniziata come crisi del sistema bancario e fondiario dei mutui, non è certo finita, ma loro, gli americani a differenza dell’Europa, si sentono già in fase di ripresa, ci credono alla ripresa, e sfoggiano facce da cowboy incazzati, ma molto determinati, come nei migliori video games, quando il protagonista lo metti in pausa, e oscilla sulle ginocchia ti guarda e respira forte, come a dire “che c***o vuoi?”. Gli Stones? Anche loro hanno avuto le loro belle crisi, che sembravano ogni volta definitive, poi si sono sempre rimessi insieme. Mick Jagger oggi è una sfida all’invecchiamento ed ai precetti della gerontologia con il Giove in Gemelli di adesso di transito sull’Ascendente è tonico, muscolare, in piena forma. Mentre la quasi totalità dei suoi coetanei si muove appena, lui salta sul palco come un grillo, non da segni di affaticamento la sua voce è forte chiara e potente, come quella di sempre. Regalo del fitness in cui crede, e tanto esercizio, tanto jogging. Vediamo il suo Quadro Natale:http://www.astrotheme.com/astrology/Mick_Jagger Astrale. Ci vuole un attimo per capire da dove viene questa energia. Ascendente in Gemelli che rappresenta il lavoro di gruppo, l’ambivalenza sessuale che gli ha permesso di diventare un mito androgino, gli amici che durano tutta una vita, Sole e Mercurio in Leone, il ruggito, Marte in Toro in XIIa casa, una riserva di energia straordinaria, frutto di abitudini sane e tanto, ma tanto allenamento, più la tendenza agli eccessi edonistici, frutto comunque di un duro lavoro. Ma in particolare la combinazione Saturno ed Urano in Gemelli da quella marcia in più, longevità e una sorprendente solida voglia di rimettersi in gioco ogni volta. E di divertirsi.
L’oroscopo di Keith Richards, http://www.astrotheme.com/astrology/Keith_Richards con Jagger mostra una sorprendente sinastria, e sono certamente anime gemelle nel campo artistico-musicale. Si sono incontrati su un treno nel 1961, ai tempi della scuola hanno niziato ammiranto Bo Didley e Muddy Waters, il blues, ed il loro è un rapporto professionale che dura da 50 anni. Una parola sugli altri membri del gruppo? A parte Charlie Watts, una roccia, con quel suo stile minimalista e la bacchetta tenuta tipo “sushi” nella mano sinistra e che si occupa del rullante, è un orologio svizzero, e Ronnie Wood, il vero chitarrista solista degli Stones (Richards è più la parte ritmica) fra gli altri membri nella fattispecie,  Chuck Leavell – tastiere (maggio 1982 – presente)
Darryl Jones – basso (gennaio 1993 – presente)Lisa Fischer – cori, armonie vocali (1995 – presente)
Bernard Fowler – cori, armonie vocali (1995 – presente), spicca Mick Taylor, redivivo dei Rolling Stones targati anni ’60. Sono queste però figure marginali. Rimane questo gigantesco monumento al passato, del duo più inossidabile del rock e che non va mai in crisi, tutti i concerti “sold out”, rimane quello storico “I Can’t get no satisfaction”, Soddisfazione non ne ho, e “It’s only rock and roll, but I like it”, lo so, è solo rock and roll, una sorta di alchimia sessuale, ma mi piace, e molto anche.

Foto: I ROLLING STONES E LA CRISI CHE NON C'E'

Pochi giorni fa ho voluto partecipare, da spettatore veterano, al Tour Mondiale degli Stones chiamato "Fifty and Counting" cominciato a maggio partendo dallo Staples Center di Los Angeles. Non che ne avessi proprio bisogno, di un altro concerto degli Stones, ma ci sono coraggiosamente andato da veterano, da fan che segue la loro musica ROCK AND ROLL sin dai lontani inizi nel 1965. L'ho fatto anche per divertirmi e per tastare il polso, attraverso il binomio arte e musica, all'evoluzione del rock nei nostri tempi moderni. E mi sono divertito un sacco, come era nelle aspettative. Lo stadio era pienissimo, nonostante i biglietti costassero 600 dollari, l'atmosfera quella dei tempi migliori.
Io e gli Stones abbiamo quindi qualcosa in comune, 50 anni di storia alle spalle e anche la frequentazione della California dal lontano 1965. Gli United States of America? A Los Angeles non è cambiato nulla dall'ultima volta in cui ci sono stato, code sui freeway che sembrano spaghetti, i bar del benessere in cui, insieme al panino vegetariano, farsi un'iniezione di B12, schermi TV dapertutto, rifiuto totale dei fumatori. La crisi, generata dal loro stesso sistema bancario 4 anni fa circa, nel 2009, iniziata come crisi del sistema bancario e fondiario dei mutui, non è certo finita, ma loro, gli americani a differenza dell'Europa, si sentono già in fase di ripresa, ci credono alla ripresa, e sfoggiano faccie da cowboy incazzati, ma molto determinati, come nei migliori video games, quando il protagonista lo metti in pausa, e oscilla sulle ginocchia ti guarda e respira forte, come a dire "che c***o vuoi?". Gli Stones? Anche loro hanno avuto le loro belle crisi, che sembravano ogni volta definitive, poi si sono sempre rimessi insieme. Mick Jagger oggi è una sfida all'invecchiamento ed ai precetti della gerontologia con il Giove in Gemelli di adesso di transito sull'Ascendente è tonico, muscolare, in piena forma. Mentre la quasi totalità dei suoi coetanei si muove appena, lui salta sul palco come un grillo, non da segni di affaticamento la sua voce è forte chiara e potente, come quella di sempre. Regalo del fitness in cui crede, e tanto esercizio, tanto jogging. Vediamo il suo Quadro Natale:http://www.astrotheme.com/astrology/Mick_Jagger Astrale. Ci vuole un attimo per capire da dove viene questa energia. Ascendente in Gemelli che rappresenta il lavoro di gruppo, l'ambivalenza sessuale che gli ha permesso di diventare un mito androgino, gli amici che durano tutta una vita, Sole e Mercurio in Leone, il ruggito, Marte in Toro in XIIa casa, una riserva di energia straordinaria, frutto di abitudini sane e tanto, ma tanto allenamento, più la tendenza agli eccessi edonistici, frutto comunque di un duro lavoro. Ma in particolare la combinazione Saturno ed Urano in Gemelli da quella marcia in più, longevità e una sorprendente solida voglia di rimettersi in gioco ogni volta. E di divertirsi.
L'oroscopo di Keith Richards, http://www.astrotheme.com/astrology/Keith_Richards con Jagger mostra una sorprendente sinastria, e sono certamente anime gemelle nel campo artistico-musicale. Si sono incontrati su un treno nel 1961, ai tempi della scuola hanno niziato ammiranto Bo Didley e Muddy waters, il blues, ed il loro è un rapporto professionale che dura da 50 anni. Una parola sugli altri membri del gruppo? A parte Charlie Watts, una roccia, con quel suo stile minimalista e la bacchetta tenuta tipo "sushi" nella mano sinistra e che si occupa del rullante, è un orologio svizzero, e Ronnie Wood, il vero chitarrista solista degli Stones (Richards è più la parte ritmica) fra gli altri membri nella fattispecie, spicca Chuck Leavell – tastiere (maggio 1982 - presente)
Darryl Jones – basso (gennaio 1993 - presente)Lisa Fischer – cori, armonie vocali (1995 - presente)
Bernard Fowler – cori, armonie vocali (1995 - presente), spicca Mick Taylor, redivivo dei Rolling Stones targati anni '60. Sono queste però figure marginali. Rimane questo gigantesco momumento al passato, del duo più inossidabile del rock e che non va mai in crisi, tutti i concerti "sold out", rimane quello storico "I Can't get no satisfaction", Soddisfazione non ne ho, e "It's only rock and roll, but I like it", lo so, è solo rock and roll, una sorta di alchimia sessuale, ma mi piace, e molto anche.

FIN CHE LA BARCA VA LASCIALA ANDARE

mercoledì 1 maggio 2013

 

 

Cantava Orietta Berti , nata sotto il segno dei Gemelli, ma con un bel Mercurio in Toro che le fece non solo azzeccare tutta una serie di melodie tremendamente popolari, ma anche guadagnare l’epiteto di usignolo, Capinera di Cavriago. Fin che la barca va, Orietta Berti cantava e la canzone inziava
Il grillo disse un giorno alla formica: “il pane per l’inverno tu ce l’hai”, 1° maggio, festa, sono tutte belle le assonanze con il segno del mese, il Toro ed iniziative del pianeta reggente, Venere. Con Mercurio nel campo di Venere terrestre, non abbiamo tanto bisogno (Toro, esilio di Marte) di sentirci artefici della nostra vita, “artefici del proprio destino” che starebbe a significare che ciascuno di noi non solo può, ma che addirittura deve, mettersi a remare in continuazione, e persino contro corrente, per portare la propria barca nelle direzioni anche più improbabili, includendo nel novero di queste prerogative, per così dire, inalienabili, anche quelle di prendere le rotte della solitudine, della tristezza e addirittura della autodistruzione. No, no il Toro vuole solo godersi la vita, la bellezza, i piaceri sensuali, quelli della carne, oppure l’arte, i profumi, le forme, i colori. Il Toro disdegna sia lo Scorpione troppo contorto e sofferente, ma anche il Leone e l’Acquario, che devono essere sempre al centro dell’attenzione. Come dice l’Orietta anni ’70, se la barca la lasci andare nel verso della corrente, andrà tutto bene, anzi benissimo, evitando di tentare l’impossibile, di cercare improbabili libertà, credere, o essere costretti a credersi, onnipotenti o tali, non aiuta. Passiamo i nostri giorni ad arrovellarci su come raggiungere quelle mete, ottenere quei risultati che ci siamo prefissi, su come rispettare quei tempi che ci siamo dati, su come tenere in equilibrio le centinaia di palline che facciamo costantemente volteggiare in aria, quasi fossimo dei giocolieri. Finiamo addirittura per colpevolizzarci se le cose non vanno per il verso “giusto”, se non raggiungiamo  gli standard prestabiliti, chiedendoci continuamente cosa avremmo potuto fare che non abbiamo fatto, dove abbiamo sbagliato, cosa avremmo potuto fare di diverso o di migliore che abbiamo dimenticato o trascurato. La risposta è  semplicemente: niente! Vi sono cose che per loro natura sfuggono al nostro controllo; ma accettare di essere impotenti di fronte a taluni eventi della vita, non significa necessariamente rinnegare la propria libertà. Non siamo mai privi di scelta; e non siamo mai vittime del destino.
La libertà non sta nel provocare gli eventi, ma piuttosto nel saper dare loro valore quando, e così come, essi arrivano.Cosa fare mentre la vostra barca va?  Ma un’infinita di cose! Godersi la vita, prendere la tintarella, ammirare il paesaggio, cantare, mangiare, e anche riposare!

Transiti

      

 
Foto di pabloandres50

La Luna transita stasera in congiunzione a Saturno nel segno dello Scorpione. Trattasi di un
transito breve, e come primo aspetto abbiamo le intolleranza alimentari. (Luna come stomaco-Cancro, Saturno come pesantezza, Scorpione come veleni, quindi bisogna fare attenzione alla dieta).
Saturno è per tutto Aprile il Pianeta del mese, e sarà in opposizione eliaca, quindi dopo il tramontare del sole, a partire dal 25-28 aprile quindi sarà ben visibile per tutta la notte nelle migliori condizioni. L’altezza del transito in meridiano sarà inferiore ai 40° ma il pianeta presenterà i suoi anelli ben spiegati verso di noi. I nostri antenati, sia perchè avevano probabilmente una vista migliore o perchè le notti erano chiarissime e meno inquinate, erano in grado di osservare gli anelli di Saturno ad occhio nudo.
Un altro aspetto fondamentale di questo passaggio Luna-Saturno è invece legato al fattore psicologico
depressivo, al sentirsi traditi o non considerati affatto, in quanto ci sono tante cose che ci possono dare fastidio proprio in questo periodo. Per la parte positiva questa congiunzione permette di valutare bene chi abbiamo davanti (con molta razionalità) e di quali persone possiamo fidarci, e nell’ambito personale rafforza i rapporti basati sulla reciproca fiducia e sul rispetto.
“Aspetti della Luna con Saturno” come descritti dalla Morpurgo:
Il Sole, con il suo calore, esprime soprattutto il grado di vitalità e il desiderio di affermazione dell’io, (oltre a rappresentare il soggetto “uomo” in generale), ma la sua simbologia è semplice, essenziale, si può dire che gli aspetti con gli altri pianeti si riflettono sulla sua carica vitale, che viene stimolata o frenata, mentre con la Luna si deve fare un discorso molto più complesso, poiché la Luna raccoglie in sé un’infinità di significati e simboli – e, data la sua vicinanza, risentiamo dei suoi influssi in modo particolarmente intenso. La Luna è la donna – in generale -, l’acqua dolce,la linfa nel corpo umano, il latte, il seno, l’infanzia, la mamma, la casa, l’emotività, la sensibilità, l’impressionabilità, la memoria, il sonno, il sogno…Saturno, signore del Capricorno, è nello Zodiaco opposto alla Luna, signora del Cancro e qui il discorso si fa per forza di cose più serio. Dove la Luna è fantasia, sogno, immaginazione…Saturno è razionalità, realismo, senso pratico. L’infanzia e la vecchiaia, la sensibilità e la durezza, l’acqua e la pietra…La Luna
rappresenta il nido protettivo della casa e della mamma, la famiglia, il focolare. Saturno l’ambizione, il sacrificio degli affetti, la solitudine. Un punto in comune c’è: la Luna è la memoria, Saturno la durata nel tempo, ecco un’alleanza micidiale: la memoria d’elefante !
Uno dei primi effetti di una congiunzione Luna-Saturno è l’inibizione dell’emotività, la rinuncia
all’infantilismo e già da bambini si ritrovano soggetti precocemente adulti, sono portati alla solitudine, alla meditazione, alla lettura, all’introversione. Da questo punto di vista anche il trigono ha degli effetti molto simili, aggiungendovi una grande forza interiore, la capacità di affrontare le prove della vita con responsabilità e distacco. Gli aspetti di quadrato o opposizione, inducono anch’essi a ricercare la solitudine, ma più che per vera disposizione, perché ci si sente inibiti nei confronti degli altri, con un senso di frustrazione e di esclusione, si può essere molto suscettibili e sentirsi spesso feriti nell’orgoglio. In occasione di ricerche particolari fatte sui sogni, si è osservato che in caso di aspetti negativi Luna-Saturno si è facilmente soggetti a incubi, a sogni che spaventano con protagonisti proprio la classica “strega” o il “mostro”…
Oltre alla sfera emotiva-interiore, quando Luna e Saturno assumono funzioni rapportabili all’aspetto
fisico o alle persone che circondano il soggetto o all’età, ecco che si possono fare molte altre
osservazioni. Potremo avere un’infanzia triste e severa, oppure una casa fredda e povera, un parente
anziano che a causa della salute cagionevole ci farà sacrificare parte della vita. A volte si tratta di una unione dove c’è una notevole differenza di età tra i partners (con qualunque aspetto), la ricerca della donna-madre o del marito-padre, oppure della moglie-bambina, può partire da motivazioni diverse, desiderio di sicurezza o nostalgia di maternità. Anche una maternità in età matura (una maternità in un’età in cui si potrebbe essere nonne, ricordiamo che con i transiti di Urano e Nettuno in Capricorno si è realizzato anche questo.”
Quando i miei clienti mi chiedono un consiglio di lettura astrologica di primo intervento cito sempre il nuovo trattato completo di astrologia teorica e pratica di Nicola SEMENTOWSKY KURILO,
ma anche la Morpurgo, seppure limitatamente all’obbiettivo di apprendere i fondamentali dell’astrologia moderna. Gli altri scrittori che consiglio invece per approfondire l’argomento sono Roberto Sicuteri (che è principalmente psicologo, ma si è occupato anche di astrologia) Stephen Arroyo, Liz Green, Robert Hand, e pochi altri. La vera Astrologia è un difficile e meraviglioso percorso di autoconsapevolezza di se stessi e degli altri, e come tale va cercato non solo nei libri o nelle teorie, ma nella vita stessa, principalmente la vita interiore, con molta umiltà e passione.