Sarà per quel Marte in Gemelli…

Tony-Alonzo__IPOCRISIA_g.jpgSarà per quel Marte in Gemelli…ma assistiamo in questo periodo ad un vero e proprio trionfo dell’ipocrisia. Un capo dello Stato riceve in visita privata un leader politico (od un delinquente conclamato) L’Italia calcistica torna a casa dal Brasile perdente (ma a testa alta). Il Presidente del Consiglio dichiara di aver contribuito al lavoro giovanile (ma ci tassa tre volte tanto).
Ci riteniamo davvero tutti, come popolo, al di sopra del rischio di essere ipocriti?
E’ possibile saper riconoscere un ipocrita? Credete di saper resistere alle sue lusinghe preferendo chi dice la cruda verità? Come definireste un atteggiamento ipocrita? Cos’è l’ipocrisia per voi?

Perché l’ipocrisia dilaga? Perché è tanto apprezzata? Se vi piace tanto l’ipocrisia è perchè siete attratti dal Segno dei Gemelli, Mercurio, Hermes. Hermes, che i romani identificarono con il dio Mercurio, aveva come padre Zeus e per madre Maia, la primogenita e più bella delle Pleiadi. Secondo alcuni, Hermes, veniva considerato come la personificazione del vento, e del vento aveva: la leggerezza, la velocità, l’incostanza nei propositi, l’umore scherzoso. Hermes nacque in una grotta scavata nel monte Cillene, la più alta cima del Peloponneso, sul confine tra l’Arcadia e l’Acaia: da qui provenne l’appellativo del dio come Cillenio. Appena nato, si liberò da sé delle fasce e uscì dalla caverna. Trovò una tartaruga, la raccolse e tolse l’animale dal guscio e sulla cavità di questo tese sette corde, fabbricando cosi la cetra. Era, come il vento, un dio dispettoso; appena nato, rubò cinquanta capi di bestiame di Apollo, poi per non lasciare tracce degli zoccoli, trasse i buoi per la coda, facendoli camminare a ritroso; nascose poi il bestiame nella grotta nativa di Cillene, si mise tranquillamente nella culla e ritornò a dormire. Un fenomeno. Secondo l’astrologia occidentale, il segno dei Gemelli è un segno zodiacale mobile e d’aria, governato da Mercurio. In questo segno Giove si trova in esilio. È opposto al segno del Sagittario. In questa ambivalenza, insieme a quella dei Pesci si cela tutta l’ambiguità, la doppia faccia per essere veramente ipocriti, una faccia pubblica ed una privata. E’ veramente difficile, essere una persona sola, integrata che rimane fedele a se stessa sia in pubblico che in privato evitando la menzogna sotto qualunque spoglia, sia quella della formalità o della diplomazia. Forse solo Leone e Ariete ci riescono in parte.

Per il segno Gemelli il metallo del segno è il mercurio, che corre in tuttele direzioni, liquido, gli animali sono lo scimpanzé,la gazza e il serpente, le pietre il topazio, l’agata e il quarzo citrino.

Le specie vegetali associate ai Gemelli sono il garofano, la lavanda ed il rosmarino. Il suo colore caratteristico è il giallo, il colore dell’invidia. Le parti del corpo legate al segno dei Gemelli sono le vie aeree superiori e il sistema nervoso. Secondo l’astrologia occidentale, le persone con posizioni di rilievo in questo segno zodiacale sono dotate di un’intelligenza rapida e brillante e di uno spirito lieve e, governate da Mercurio, sono in continuo movimento. Nel ciclo della vita i gemelli corrispondono all’età dell’apprendimento. Perciò sono considerati il segno più curioso dello zodiaco. Eterni adolescenti, nella loro continua ricerca di nuove esperienze possono far fatica ad instaurare rapporti affettivi profondi e duraturi. La loro doppia natura (rappresentata appunto dai due gemelli) può portarli a gravissime forme di ipocrisia e ambiguità. Il sole si può trovare nel segno dei Gemelli circa nel periodo che va dal 21 maggio al 21 giugno.

Da un punto di vista psicologico, l’insieme di comportamenti che normalmente qualifichiamo come ipocriti sono connessi o dovrebbero essere connessi, ad un errore di attribuzione. In altre parole, la persona che definiamo ipocrita tende a rendere conto del suo comportamento giustificandolo attraverso il riferimento a cause esterne, imputando invece le ragioni delle scelte altrui a cause interne ed innate. A volte ciò avviene consciamente, altre inconsciamente. In generale l’ipocrisia viene qualificata prevalentemente come un inconscio meccanismo di difesa più che un volontario inganno. E’ il vizio degli italiani paese regina dell’Ipocrisia, in tutti i settori, e con i fini più svariati, l’atteggiamento ipocrita è comunque quello di chi , in soldoni, parla e si comporta in ossequio ad una idea di realtà che non ha nulla di oggettivo. Ma questo può ugualmente avvenire tanto in buona fede (ottentotta) quanto in mala fede (manipolatrice), quanto infine in speranza (se non terrore) di non finire nel frullatore, sfracellarsi, attaccare il mulo (manco l’asino, proprio il mulo) dove vuole il padrone asino! In Italia, paese nato sotto il segnod dei Gemelli, la prima legge della sopravvivenza, non combattere l’ipocrisia, al limite createne una tua propria: in omaggio al rude ma efficae adagio secondo il quale se dai un calcio ad ogni pietra che incontri ti sfondi solamente le scarpe!  E l’Italia di sa, è il paese dell’arrangiarsi alla bell’è meglio. Il Papa che chiama gli Ebrei:”Fratelli maggiori.” Il problema è che l’ipocrisia impedisce la crescita. 
Può esistere un’ipocrisia inconsapevole? Per gli italiani non sembrerebbe vera ipocrisia, forse molto di più “autoinganno”…., quindi mancanza di consapevolezza:

“Nessuno può a lungo avere una faccia per sé stesso e un’altra per la folla senza rischiare di non

sapere più quale sia quella vera.”

Nathaniel Hawthorne, La lettera scarlatta, 1850

 

Sarà per quel Marte in Gemelli…ultima modifica: 2013-06-28T16:07:00+00:00da pabloandres
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento